Superstrada, De Rosa (M5S) e Bussolati (Pd): “Progetto congelato”

Superstrada Vigevano-Malpensa, nuovo colpo di scena: per De Rosa e Bussolati il progetto è attualmente congelato, con risorse “riprogrammate su altre opere”

Superstrada, De Rosa (M5S) e Bussolati (Pd): “Progetto congelato”
Politica Magenta e Abbiategrasso, 13 Dicembre 2019 ore 18:46

Superstrada Vigevano-Malpensa, nuovo colpo di scena: per De Rosa e Bussolati il progetto è attualmente congelato, con risorse “riprogrammate su altre opere”.

Superstrada, De Rosa (M5S) e Bussolati (Pd): “Progetto congelato”

Superstrada Vigevano-Malpensa, sono settimane di continui colpi di scena sulla realizzazione dell'opera che divide il territorio del Magentino-Abbiatense tra favorevoli e contrari.

Una nota congiunta dei consiglieri regionali Massimo De Rosa (M5S) e Pietro Bussolati (Pd) sembra infatti ora raccontare di uno scenario in cui il progetto Anas è di fatto congelato. Spiega De Rosa: "Le risorse verranno riprogrammate ai fini dell'efficienza della spesa su altre opere che insistono sullo stesso territorio considerato che attualmente alcuni problemi tecnici hanno bloccato al ministero ambiente l'attuale progetto della Superstrada"."La priorità è quella di accorciare la distanza fra il territorio e Milano. Avvicinare la provincia al capoluogo con infrastrutture capaci di rispondere in maniera concreta, e nel più breve tempo possibile, alle esigenze dei cittadini e dei pendolari, che aspettano da oltre trent'anni".

Negli ultimi due giorni De Rosa e Bussolati hanno svolto alcuni incontri presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Il riscontro sarebbe: le risorse sono state riprogrammate ai fini dell'efficienza della spesa su altre opere che insistono sullo stesso territorio considerati i problemi tecnici sulla Vigevano Malpensa.

"Il progetto, quello datato vent'anni, è attualmente bloccato" aggiunge Bussolati: "Questo perché nel suo iter è stato molto modificato rispetto all'originale, il che rende necessaria una nuova valutazione di impatto ambientale. Ad oggi sul progetto, è bene ricordare, pendono cinque ricorsi al Tar e ci sono progetti alternativi già condivisi da città metropolitana". "Logico che in questo contesto le nostre proposte risultino essere fra le maggiormente appetibili al fine di poter trovare una soluzione ai bisogni locali, in tempi rapidi. L'obiettivo è quello realizzare collegamenti con Milano e, allo stesso tempo, preservare ambiente e imprese agricole" conclude De Rosa.Obiettivi condivisi anche dal consigliere Bussolati.

Una settimana fa le rassicurazioni ai sindaci favorevoli all'opera...

Un quadro che appare dunque significativamente diverso rispetto a quello raffigurato appena una settimana fa, il 6 dicembre, ai sindaci dei Comuni favorevoli alla Superstrada. Come racconta il numero di Settegiorni Magenta in edicola da oggi, il sindaco di Abbiategrasso Cesare Nai, il sindaco e il vicesindaco di Robecco Fortunata Barni ed Enzo Barenghi, il sindaco di Magenta Chiara Calati e il sindaco di Vigevano Andrea Sala, con l'onorevole Marco Maggioni, hanno avuto un incontro al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Si è parlato delle obiezioni avanzate dalla commissione di Valutazione impatto ambientale alcuni mesi fa. Ma ai sindaci del sì sarebbe anche stato riferito che reali impedimenti tecnici alla realizzazione dell’opera non ce ne sono.

«Sono stati posti alcuni quesiti da parte della commissione ambientale, ma che pensano di riuscire a risolvere a breve –sono state le parole di Nai -. Non sono quindi emersi ulteriori problemi. Siamo usciti fiduciosi dall’incontro e ci attendiamo sviluppi già a partire dai primi mesi del nuovo anno, nei quali contiamo che possano avvenire i passaggi successivi verso l’inizio dei lavori per la realizzazione della superstrada». TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE