Politica
Indennità di carica

Stipendi più alti per sindaco e assessori: è polemica

La nuova Giunta di Magnago percepirà 24mila euro all'anno in più rispetto alla precedente.

Stipendi più alti per sindaco e assessori: è polemica
Politica Legnano e Altomilanese, 30 Luglio 2022 ore 16:00

Stipendi più alti per l'Amministrazione comunale.

Stipendi più alti per la Giunta Candiani: "Ritocchi non più procrastinabili"

Nel corso dell'ultima seduta del parlamentino cittadino, è stato ufficializzato il provvedimento con cui la Giunta sceglie di aumentare le indennità di carica. Ventiquattromila euro in più all'anno per Dario Candiani e la sua squadra rispetto a quanto percepivano Carla Picco, Andrea Scampini e soci fino a inizio giugno. Una manovra concessa, e finanziata quasi in toto, dallo Stato: Magnago ha scelto di salire di un livello, mentre ci sono Comuni che hanno anche optato per opzioni più remunerative per gli amministratori; alle casse di piazza Italia, al momento, l'adeguamento al rialzo costerà 5.039 euro. "E' stata una scelta che abbiamo ben ponderato - commenta il capogruppo Massimo Riondato - Avremmo potuto procrastinare, ma non ci sembrava corretto perché l'impegno profuso da tutti noi, soprattutto da chi ha responsabilità maggiori come assessori o sindaco, merita un piccolo ritocco»"

"Solitamente non si ottiene un aumento di stipendio prima di aver fatto il lavoro"

Opposizione particolarmente critica: "Dopo le quattro S programmatiche e quella di 'Sorpresa' quando abbiamo visto i nuovi membri della giunta (con la scelta di puntare sull'esterno Ferruccio Binaghi, ndr), adesso arriva la S di 'Stipendi' - afferma l'omologo dell'opposizione Massimo Rogora, andando subito all'attacco - Ora speriamo siano finite le S non dichiarate, visto che, con i cittadini, si è spesso parlato di trasparenza e condivizione. Non ci scandalizza la scelta, abbiamo sempre sostenuto che incarichi che comportano responsabilità civili e penali debbono essere adeguatamente remunerati. Però vogliamo commentare politicamente questa scelta, e non un obbligo, che ha preso questa Amministrazione: siamo solo al secondo consiglio comunale, i tempi ci sembrano un po' prematuri per decidere che gli stipendi che non siano adeguati. Alcuni sono in ferie, altri hanno appena iniziato a confrontarsi con gli uffici comunali. Solitamente non si ottiene un aumento di stipendio prima di aver fatto il lavoro ma solo dopo aver portato i risultati. Non un gran segnale per i cittadini, permetteteci di avere qualche perplessità, vista anche la situazione economica generale". Aumentare i compensi è cosa giusta, secondo il sindaco Candiani. "Non mi sento in vergogna di questa scelta. Se avessi voluto quantificare il mio guadagno, la mia professione non ha paragone".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter