Il progetto

Sport nei parchi: Parabiago aderisce al progetto per la ripresa delle attività

l’Amministrazione di Parabiago aderisce a Sport nei parchi: il progetto di Sport e Salute SpA e ANCI per la ripresa delle attività sportive.

Sport nei parchi: Parabiago aderisce al progetto per la ripresa delle attività
Politica Legnano e Altomilanese, 17 Febbraio 2021 ore 12:09

Sport nei parchi: l’Amministrazione di Parabiago aderisce, con delibera di Giunta, al progetto di Sport e Salute SpA e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) per la ripresa delle attività sportive.

Sport nei parchi: l’obiettivo

L’iniziativa nasce da un piano di azione per il recupero e la fruizione di attrezzature all’aperto, soprattutto per una ripresa dopo che l’emergenza epidemiologica ha costretto alla chiusura palestre e centri sportivi con conseguenti sospensione dell’attività fisica per tutti.

I progetti

Il progetto prevede due step: una linea di intervento per riqualificare e attrezzare i parchi pubblici attraverso un cofinanziamento del 50% dell’intervento complessivo, che per la Città di Parabiago significa una somma di 20 mila euro (10 mila a carico del comune); e uno step che individua “isole di sport”, ovvero aree verdi comunali destinate a “Urban sport activity e weekend” messe a disposizione degli operatori del territorio. Queste seconde aree verranno gestite da associazioni o società sportive dilettantistiche individuate da Salute e Sport, in collaborazione con il Comune e, previo accordo, le stesse potranno rendere le proprie attività a pagamento durante la settimana offrendo, però, durante il week end un programma di attività gratuite di almeno quattro ore destinate a tutti i target di età. Le attività gratuite saranno sostenute da un contributo di Sport e Salute erogato attraverso gli organi sportivi di affiliazione.

Nello specifico, l’Amministrazione di Parabiago ha individuato nell’area verde tra via Casorezzo e via Caduti di Nassiriya, lo spazio per realizzare attrezzature di libero accesso destinate ad adulti, persone diversamente abili e bambini. L’intervento ha un costo di 20 mila euro complessivo, il cui 50% verrà finanziato da Sport e Salute nel caso la proposta presentata, verrà accolta. Inoltre, nell’area di via Zanella, è stata individuata l’Isola di Sport da dare in gestione alle associazioni e società sportive locali. L’intervento prevede un contributo di 2 mila euro.

La parola al sindaco

“Abbiamo aderito al progetto per affiancare e sostenere una ripresa delle attività fisiche e sportive, siano esse gestite da associazioni, palestre o strutture pubbliche di libero accesso – dichiara il sindaco Raffaele Cucchi – Ci sembra un’ottima occasione per un segnale di ritorno alla normalità e siamo ben lieti che ANCI, insieme a Sport e Salute, abbia promosso questi incentivi. Per la nostra città ci siamo mossi in due direzioni: la prima individua nell’area verde pubblica tra via Casorezzo e via Caduti di Nassiriya, attrezzature per il copro libero e per l’allenamento di persone diversamente abili e bambini; la seconda in via Zanella un’area da adibire a isola di sport”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli