Interventi ad Albairate, Vermezzo con Zelo, Gaggiano

Sponde del Naviglio, De Rosa (M5S): "Bene finanziamenti e tempi certi"

Il consigliere regionale M5S e le risorse per le sponde del Naviglio ad Albairate, Vermezzo con Zelo e Gaggiano: "Una nostra mozione chiedeva la soluzione dei problemi di sicurezza"

Sponde del Naviglio, De Rosa (M5S): "Bene finanziamenti e tempi certi"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 22 Giugno 2021 ore 11:37

Il consigliere regionale M5S e le risorse per le sponde del Naviglio ad Albairate, Vermezzo con Zelo e Gaggiano: "Una nostra mozione chiedeva la soluzione dei problemi di sicurezza"

Sponde del Naviglio, De Rosa (M5S): "Bene finanziamenti e tempi certi"

Il consigliere regionale dei Cinque Stelle Massimo De Rosa commenta positivamente la delibera di Giunta con cui Regione ha disposto il finanziamento, per sei milioni di euro in tre anni, al Consorzio di bonifica est Ticino Villoresi per la conclusione degli interventi sulle sponde del Naviglio Grande nel tratto tra Albairate, Gaggiano e Vermezzo con Zelo entro il 31 dicembre 2022. Così il pentastellato: “Siamo molto soddisfatti, il finanziamento e le tempistiche di lavoro certe arrivano dopo l'approvazione di una nostra mozione che chiedeva risorse a bilancio per risolvere i problemi di sicurezza per pedoni e ciclisti dovuti allo stato di grave degrado delle sponde in cui versano in diversi punti le strutture di protezione. La tratta deve insomma essere messa in sicurezza una volta per tutte. Abbiamo chiesto e portato all’approvazione del Consiglio regionale anche un ordine del giorno per avviare l’iter per finanziare il collegamento ciclopedonale fra il centro di Albairate e la stazione. Su questo attendiamo che Regione, che è sempre troppo lenta quando si tratta di mobilità alternativa, si muova”.

De Rosa: “Regione dimentica l'Ovest Milano”

De Rosa conclude: “Fin qui chi governa Regione e non ha voluto realizzare le infrastrutture che i territori e i cittadini attendono da decenni. L’ovest di Milano è il grande dimenticato con collegamenti infrastrutturali e le lesioni e i crolli ne sono una prova tangibile. Questo non è accettabile e grazie al nostro lavoro qualcosa si muove nella giusta direzione e cioè quella di restituire ai cittadini collegamenti decenti”