Menu
Cerca
Magenta

"Si faccia un tavolo e si creino azioni concrete per i giovani"

Rondena, Pd: "Il futuro è ora, i tempi sono brevi e occorre davvero un grandissimo sforzo da parte di tutti per realizzare progetti capaci di ascoltare e sostenere giovani, famiglie e istituzioni". 

"Si faccia un tavolo e si creino azioni concrete per i giovani"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 01 Febbraio 2021 ore 09:57

"Si faccia un tavolo e si creino azioni concrete per i giovani".  La proposta è firmata dal Pd magentino e parte dalla situazione difficile che stiamo vivendo. Famiglie e giovani sono colpiti particolarmente e l'attenzione va tenuta alta, come dimostra anche l'aumento di gesti autolesivi registrato in ospedale a gennaio, da parte di minori. 

La riflessione del segretario dem Luca Rondena

"Da quasi un anno abbiamo dovuto rinunciare alla nostra quotidianità per contrastare, insieme, gli effetti di una disastrosa pandemia: dal lavoro al tempo libero, dalle relazioni allo sport, nulla è più come prima. Passati i due mesi di lockdown ci siamo illusi di poter tornare a una sorta di normalità, che qui in Lombardia, dopo l’estate, è stata messa a dura prova con periodi più o meno lunghi di zona rossa. Ora, dopo undici mesi, dopo svariate segnalazioni, risulta ancora più urgente e determinante dedicare tutte le nostre energie ai giovani, il nostro futuro.Probabilmente sono proprio le nuove generazioni ad aver subito maggiormente questo periodo. Se il primo lockdown può essere stato vissuto in maniera più leggera, quasi beneficiando del non alzarsi presto, del non avere orari e del non andare a scuola, l’autunno ha segnato un crollo emotivo fortissimo e l’aumento di stati di disagio, ansia e depressione. Per i più giovani, dopo l’estate, non c’è stato l’atteso ritorno alla “normalità”, alla scuola e alle attività sociali e ricreative".

"Si faccia un tavolo e si creino azioni concrete per i giovani"

Una richiesta nero su bianco al sindaco Chiara Calati e all'assessore Patrizia Morani per interventi dedicati.

"Chiediamo di rendere conto delle iniziative finora attivate dal Comune nei confronti di giovani e famiglie;  convocare un tavolo di lavoro dove realtà scolastiche, sportive ed associative del territorio possano in sinergia dar frutto ad un programma di sostegno costante e quotidiano per tutelare salute e benessere dei giovani magentini. Inoltre, crediamo necessario sviluppare e potenziare un servizio di educativa di strada nei punti maggiormente frequentati, utile per contrastare comportamenti errati e “studiare” coi ragazzi stessi le reali necessità e supportarli nel loro percorso di crescita. Il futuro è ora, i tempi sono brevi e occorre davvero un grandissimo sforzo da parte di tutti per realizzare progetti capaci di ascoltare e sostenere giovani, famiglie e istituzioni".