Seimila elettori rhodensi voteranno in una nuova sede per non fare interrompere la scuola ai ragazzi

Deciso il trasferimento di 6 sezioni per le prossime amministrative del 3 e 4 ottobre

Seimila elettori rhodensi voteranno in una nuova sede per non fare interrompere la scuola ai ragazzi
Politica Rhodense, 23 Agosto 2021 ore 16:17

Le sezioni 23 – 24 – 25 si spostano nella sede del Mast e le sezioni 41 – 42 - 43 – 44 nella scuola secondaria di primo grado “Bonecchi”

Seimila rhodensi voteranno in una sede diversa dal solito

In occasione delle elezioni amministrative per l'elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale previste domenica 3 e lunedì 4 ottobre, seimila rhodensi voteranno in una sede diversa da quella dove hanno votato finora. Questo per fare in modo di non interrompere l'attività didattica di 435 studenti delle scuole della città

Una richiesta del Ministero dell'Interno

Su richiesta del Ministero dell’Interno, il Comune di Rho ha verificato all’interno del proprio patrimonio immobiliare nuovi sedi per le sezioni elettorali in alternativa all’ordinario impiego delle strutture scolastiche. L’obiettivo è di evitare, nella misura più elevata possibile, il ripetersi di interruzioni della didattica, esigenza maggiormente avvertita allo stato attuale, viste le problematiche che si sono avute nelle scuole a causa dell’emergenza epidemiologico-sanitaria da Covid-19 in corso.

Dalla scuola di via Tevere al Mast di via San Martino

Nello specifico, ci sarà il trasferimento delle sezioni 23 – 24 – 25 al Mast di via San Martino 2 che consentirà di non utilizzare più la scuola secondaria di primo grado di Via Tevere come sede di seggio. A beneficiare della mancata interruzione dell’attività didattica saranno circa 157 studenti

Dalla scuola di via Castellazzo alle Bonecchi

Trasferimento anche delle sezioni 41 – 42 - 43 – 44 attualmente ubicate nella Scuola primaria di Via Castellazzo alla Scuola secondaria di primo grado “Bonecchi” – che già ospita le sezioni 45 – 46 – 47 - consentirà di riunire in un’unica struttura 7 sezioni, “liberando” la Scuola primaria di Via Castellazzo. In questo modo saranno circa 278 studenti a beneficiare della mancata interruzione dell’attività didattica.

Gli elettori interessati saranno contattati direttamente dal Comune

Gli elettori interessati  riceveranno al proprio domicilio una comunicazione con allegata una etichetta che riporta la nuova sede sezionale che dovrà essere apposta sulla propria scheda elettorale. A fronte della riduzione delle scuole impiegate è stato assegnato al Comune un contributo pari a 14mila euro dal fondo istituito dal Ministero dell’Internoda destinare al funzionamento dei seggi elettorali.