700 milioni per l'ospedale unico Busto-Gallarate. Guzzetti: "Zero su Saronno, sveglia"

La Regione accellera sull'accorpamento di due dei tre ospedali dell'Asst Valle Olona ma non inserisce risorse per Saronno.

700 milioni per l'ospedale unico Busto-Gallarate. Guzzetti: "Zero su Saronno, sveglia"
Politica Saronno, 07 Dicembre 2019 ore 13:28

L'ex sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti si unisce all'appello per i sindaci del territorio lanciato dal Comitato per la Salvaguardia dell'Ospedale di Saronno dopo lo stanziamento dalla Regione di 700 milioni per l'ospedale unico Busto-Gallarate.

Ospedale unico Busto-Gallarate, come si trasforma l'offerta sanitaria

Un polo ospedaliero nuovo con un bacino di 300mila utenti e uno, quello di Saronno, di riferimento per un territorio di 200mila. La realizzazione dell'ospedale unico Busto-Gallarate rivoluzionerà la gestione della sanità nel territorio dell'Asst Valle Olona, accorpando due delle sue tre strutture pubbliche. Un investimento su cui la Regione punta molto, e per il quale ha stanziato 700 milioni di euro.

Saronno resta Cenerentola

Tanti soldi per Busto-Gallarate ma nessuno per Saronno, nonostante il futuro nuovo ospedale vada a incidere anche sulla sua situazione. "Nessun finanziamento straordinario è, invece, previsto per la necessaria e radicale ristrutturazione del presidio saronnese, storico ex ospedale provinciale - fanno infatti notare dal Comitato -  Un finanziamento assolutamente necessario per fornire servizi di qualità anche agli abitanti del nostro vasto comprensorio. I cittadini del saronnese hanno bisogno di questa profonda ristrutturazione! E ne hanno ben diritto. Ben conosciamo le difficoltà e i problemi presenti in altri ambiti della Lombardia, ma noi dobbiamo pensare alla nostra gente, al nostro ospedale".

Perchè serve investire su Saronno

In un lungo e denso comunicato il Comitato spiega quali sono le carenze dell'ospedale di Saronno: "Giudichiamo ingiusta ed inaccettabile la prospettiva di offrire alla popolazione del bacino dell’Asst Valle Olona due strutture sanitarie profondamente differenti, l’una strutturalmente e tecnologicamente all’avanguardia e l’altra non adeguata ai tempi. La Asst Valle Olona è un’azienda unica ed il servizio offerto ai suoi cittadini deve essere di pari livello qualitativo. Il progressivo avanzare del processo per la realizzazione del nuovo ospedale di Busto Arsizio-Gallarate con la conseguente riduzione da 3 a 2 presidi ospedalieri, comporterà una riorganizzazione dei servizi erogati che dovrà tener conto degli inevitabili accorpamenti degli attuali presidi di Busto e Gallarate e dovrà nel contempo prevedere per il presidio di Saronno un reparto per le più importanti discipline previste dal Decreto Ministeriale per gli ospedali di primo livello: medicina, chirurgia, pronto soccorso, anestesiologia e rianimazione, cardiologia, ostetricia ginecologia, pediatria, urologia, otorinolaringoiatria, oncologia, neurologia, ortopedia e Dipartimento di emergenza urgenza ed accettazione (Dea) di Primo livello". Non solo, perchè ai problemi "futuri" si sommano quelli ormai cronici dell'0spedale di Saronno. Tra questi il personale, per cui il Comitato chiede di non tagliare altri primariati e servizi e la lunghezza delle liste d'attesa per visite generiche e specialistiche.

L'appello ai sindaci

L'appello del Comitato si chiude con un appello a tutti i sindaci e politici del territorio, perchè riflettano "serenamente e senza pregiudizi su quante opportunità di cure ma anche di lavoro e di prestigio potrà dare un ospedale rimesso a nuovo e rilanciato. A loro - scrivono -  chiediamo di impegnarsi insieme a noi, senza alcuna distinzione politica, affinché i mezzi necessari alla riqualificazione vengano al più presto messi a disposizione dalla Regione Lombardia. Anche su questo saranno giudicati".

Guzzetti: "Ragazzi, sveglia"

Sull'argomento come detto è intervenuto anche Lorenzo Guzzetti, ex sindaco di Uboldo, con un post su Facebook: "

Mi sembra importante porre l'attenzione degli uboldesi su una notizia che è uscita e riguarda davvero tutti perchè parla dell'ospedale di Saronno. Il "Comitato per la salvaguardia dell'Ospedale di Saronno" ha diffuso un comunicato che riprendo qui in alcune parti e che vi invito a leggere integralmente. Io sull'Ospedale di Saronno ho delle mie idee che magari poi dirò, ma mi aspetto che il nostro sindaco e i miei ex colleghi vogliano chiarire quale posizione vorranno prendere riguardo questa scelta che viene da Regione Lombardia. Abbiamo un Presidente (Fontana) e un Assessore (Cattaneo) della nostra provincia e, conoscendoli di persona, so quanto sono sensibili al loro territorio.  Mi auguro che tutti i sindaci del saronnese (ivi compreso Clerici) ci dicano cosa vorranno fare. Sveglia, ragazzi, qua ci sono 700 milioni di euro per l'ospedale di Busto-Gallarate e zero su Saronno.  Io se fossi in voi leggerei sotto, in attesa di sapere cosa pensa (se pensa...) qualcosa il nostro sindaco. Sveglia!

LEGGI ANCHE: Mancano gli anestesisti, a rischio il polichirurgico all'ospedale di Saronno