Politica
RISPARMIO ENERGETICO

San Giorgio detta la linea sulle luminarie: saranno ridotte e accese 6 ore al giorno

Il vice sindaco Walter Cecchin ha spiegato la ratio delle decisioni prese in settimana

San Giorgio detta la linea sulle luminarie: saranno ridotte e accese 6 ore al giorno
Politica Legnano e Altomilanese, 13 Novembre 2022 ore 10:00

In linea con gli altri paesi dell'Alto Milanese anche San Giorgio su Legnano in settimana ha preso delle decisioni riguardo a luminarie e decorazioni natalizie. Le luci del Santo Natale saranno installate in numero inferiore rispetto agli anni scorsi e accese per un massimo di 6 ore al giorno.

Ridotto il numero degli impianti illuminanti e delle ore di accensione

«In questi giorni abbiamo inviato una lettera ai commercianti, artigiani e industrie di San Giorgio per la richiesta di adesione all'iniziativa Illuminatale». Così il vicesindaco Walter Cecchin in settimana ha esordito nel parlare dell'installazione di luci e decorazioni per il Santo Natale. Lo stesso ha poi precisato in questo modo:

«Prima di operare questa scelta abbiamo riflettuto, visto il non semplice periodo che stiamo affrontando sul fronte del risparmio energetico. La nostra volontà è quella di dare un segnale di attenzione senza però “penalizzare” le luci del Natale anche per questo 2022. Certo abbiamo messo in atto una riduzione del numero di luci da installare, saranno 35 contro le 50-55 degli anni scorsi. Abbiamo indicato che l'accensione e lo spegnimento saranno limitate a circa 6/7 ore al giorno e che dovranno essere a basso consumo, di 50 Watt. Ovviamente, non mancheranno come gli altri anni l'albero in Piazza Mazzini, che sarà addobbato anche quest'anno dai piccoli sangiorgesi, e quello in via Roma».

Claudio Ruggeri ha scelto la propria squadra
Il vicesindaco Walter Cecchin

E’ oggetto di valutazione in questi giorni con la Pro Loco l'opportunità della costruzione della Capanna in Piazza Mazzini grazie al prezioso contributo dei volontari. «Se ci diamo tutti una mano, anche quest'anno a San Giorgio, il Natale sarà una festa speciale», ha spiegato Cecchin.

La lettera di sensibilizzazione

La lettera inviata dall'Amministrazione comunale a tutte le persone che potranno contribuire recita «la situazione economica in questo periodo si sta caratterizzando per eventi straordinari che stanno determinando disagi e difficoltà a tutti noi, la pandemia, il conflitto russo ucraino, stanno generando forti criticità per la sostenibilità di tante attività economiche per le famiglie. Tuttavia riteniamo doveroso mantenere accesa la speranza ad un ritorno alla normalità anche sostenendo, pur con qualche prudenza, le tradizionali ricorrenza a cui tutti in qualche modo siamo legati. Per questo l'amministrazione comunale crede di dover confermare l'iniziativa "IllumiNatale».

I dettagli dell'operazione Natale

Tali iniziative sono rivolte a tutte le attività economiche, quindi ai privati cittadini del territorio di San Giorgio che desiderano dare il loro contributo per illuminare a festa le principali vie del paese. Il costo unitario del filare sarà di 75 euro oltre l'Iva, in tutto 91,50 euro sulla scia dell’offerta presentata dalla ditta specializzata che si occuperà della fornitura e dell'installazione delle luminarie. L'Amministrazione comunale ritiene di fissare la quota di adesione a 30 euro più Iva, per un totale di 36,60 euro proprio in ragione della situazione di difficoltà attuale. E si impegna a contribuire per la differenza al fine di realizzare un adeguato allestimento nel centro cittadino. Rimarranno a carico del Comune le utenze pubbliche e il pagamento dell'energia elettrica.

Seguici sui nostri canali