La proposta

“Rinviamo il Black Friday”

Un rinvio del Black Friday e una tassa per i colossi multimiliardari di internet: questa la proposta del sindaco di Corbetta al Governo Conte.

“Rinviamo il Black Friday”
Magenta e Abbiategrasso, 22 Novembre 2020 ore 09:34

“Rinviamo il Black Friday e applichiamo una Web Tax ai multimiliardari colossi di internet”: questa la proposta del sindaco di Corbetta Marco Ballarini avanzata ieri, sabato 21 novembre 2020.

“Rinviamo il Black Friday”

Ad avanzare questa proposta nella serata di ieri, sabato 21 novembre 2020, il primo cittadino di Corbetta, Marco Ballarini.

“Condivido una proposta di buonsenso al Governo Conte, perché ritengo che in questo momento servano iniziative di ampio respiro dedicate a tutti i commercianti, tutti i negozi, tutti gli artigiani e tutte le attività d’Italia: rinviamo il Balck Friday. Gli e-commerce come Amazon hanno cambiato il nostro approccio agli acquisti, ma ritengo che in un anno critico per l’economia come questo che stiamo vivendo si debbano fare delle scelte controcorrente. Almeno per questo 2020, rinviamo il Black Friday a quando i nostri negozi e tutte le attività potranno riaprire, per permettere ai commercianti e agli artigiani di vendere in sicurezza i loro prodotti.
Siamo noi il cambiamento, con le nostre scelte, e se non sosteniamo noi i nostri negozi, non lo farà nessuno.
Non dimenticate mai, che dietro ogni negozio e attività commerciale, ci sono famiglie, ci sono persone”.

… e una tassa ai colossi multimiliardari del web

Oltre al rinvio del Black Friday in questo momento di pandemia, il sindaco Ballarini propone al Governo Conte anche una web tax.

“Le tasse pagate in Italia dai giganti web: Amazon 11 milioni di euro, Google 5,7 milioni, Facebook 2,3 milioni, Netflix 6 mila euro. Sono briciole in confronto ai loro guadagni!
Jeff Bezos, patron di Amazon, in un solo giorno (il 20 luglio 2020) ha guadagnato 13 miliardi di dollari. Amazon da luglio a settembre ha guadagnato con le vendite 96 miliardi di dollari ed ha chiuso il 2019 con un fatturato di 280 miliardi di dollari. Possiamo solo immaginare quello del 2020!
Google ha fatturato 41,2 miliardi di dollari solo nel primo trimestre 2020.
Solo da luglio a settembre 2020, Facebook ha fatturato già 21 miliardi di dollari. Così come Netflix arriverà ad un fatturato che si aggira sui 26 miliardi di dollari.
Così non va, assolutamente! Il 2020 ha messo in ginocchio aziende, imprese, ditte a gestione famigliare, piccoli commercianti e negozi, senza contare le partite IVA e chi lavora con contratti precari.
Oltre al Covid19, ricordiamo che la burocrazia, i costi di gestione e la tassazione odierna rappresentano il colpo di grazia per queste realtà
Non serve un economista per capirlo: è ora di applicare subito una giusta e sacrosanta WebTax a tutti i colossi di Internet, da Amazon a Ebay, da Google a Facebook! È ora che anche loro diano al Fisco ciò che è giusto, e con questi ricavi di questa Web Tax immaginate cosa si potrebbe fare in Italia”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia