parabiago

Recovery fund: Città Metropolitana seleziona progetti senza i sindaci

Il sindaco di Parabiago: "“Ritengo molto scorretto e grave la scelta di chi amministra Città Metropolitana di selezionare proposte progettuali per lo sviluppo del territorio senza nemmeno ascoltare i sindaci dei Comuni coinvolti".

Recovery fund: Città Metropolitana seleziona progetti senza i sindaci
Legnano e Altomilanese, 01 Ottobre 2020 ore 18:35

Recovery fund: Città Metropolitana seleziona progetti senza i sindaci giustificandosi con “”purtroppo i tempi di elaborazione delle proposte sono stati strettissimi tali da non consentire di avviare una consultazione con tutti i Comuni”.

Recovery fund: Città Metropolitana seleziona progetti senza i sindaci

Il 23 settembre Città Metropolitana ha scritto ai primi cittadini dell’area metropolitana, nonché ai Consiglieri metropolitani di Milano, in merito alle proposte progettuali selezionate in tema di recovery fund per il rilancio dello sviluppo sostenibile del territorio. Una comunicazione che, in verità, ha colto di sorpresa molti amministratori locali tra cui il Sindaco della Città di Parabiago, Raffaele Cucchi che siede anche ai banchi dell’opposizione presso il Consiglio Metropolitano, per la mancanza di condivisione nella scelta delle priorità progettuali che il territorio necessità in questo momento. La missiva, infatti, specifica e informa i sindaci dei Comuni di Città Metropolitana che “purtroppo i tempi di elaborazione delle proposte sono stati strettissimi tali da non consentire di avviare una consultazione con tutti i Comuni”. Con questa premessa, Città Metropolitana terrà conto, per la selezione e la presentazione dei progetti da trasmettere al Governo, quindi alla Commissione Europea per l’allocazione di risorse economiche, degli atti di programmazione e degli indirizzi già approvati dalla Conferenza metropolitana senza neppure un coinvolgimento diretto dei Comuni o dei Patti dei Sindaci, quali rappresentanti territoriali.

Le parole del sindaco Raffaele Cucchi

“Ritengo molto scorretto e grave la scelta di chi amministra Città Metropolitana di selezionare proposte progettuali per lo sviluppo del territorio senza nemmeno ascoltare i sindaci dei Comuni coinvolti. L’allocazione delle risorse del recovery fund sono un’opportunità davvero importante per gli enti locali che già da ora stanno gestendo e amministrando situazioni faticose dovute alla pandemia. Non comprendo nemmeno –continua Cucchi- perché non è stato coinvolto neppure il Patto dei Sindaci che sicuramente avrebbe permesso un maggior coinvolgimento nelle scelte progettuali più vicine al territorio. Non solo, ma perché il Patto dei Sindaci non dice nulla in merito a questa mancanza di trasparenza e coinvolgimento? Il Recovery fund è un’opportunità importantissima per il rilancio del nostro territorio e noi Sindaci siamo in prima linea nel conoscere le priorità e le necessità per uno sviluppo sostenibile del territorio. E’ davvero un peccato e una delusione il fatto che Città Metropolitana voglia giocare questa partita da sola bypassando i comuni e che il Patto dei Sindaci sia complice di questa scelta!”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia