Politica

Puzze depuratore, ora il caso arriva al Ministero dell'Ambiente

Fabrizio Cecchetti e Fabio Massimo Boniardi della Lega presentano un'interrogazione in Parlamento sui miasmi a Canegrate

Puzze depuratore, ora il caso arriva al Ministero dell'Ambiente
Politica Legnano e Altomilanese, 19 Marzo 2019 ore 16:12

Puzze depuratore di Canegrate, i deputati della Lega Fabrizio Cecchetti e Fabio Massimo Boniardi presentano un'interrogazione a Roma.

Puzze depuratore, nuova richiesta di intervento

Ora il caso dei miasmi che da anni interessano la zona del depuratore di Canegrate, il quartiere delle Cascinette, arriva anche al Parlamento. Dopo l'interrogazione del consigliere regionale del Carroccio Silvia Scurati al Pirellone, adesso ora i deputati della Lega Fabrizio Cecchetti (commissario Lega di Milano e vicecapogruppo vicario Lega alla Camera) e Fabio Massimo Boniardi hanno presentato un'interrohgazione al Ministero dell'Ambiente: "Chiediamo che avvii ispezioni, anche attraverso il Nucleo operativo ecologico dei carabinieri e l'Ispra, per verificare la correttezza delle rilevazioni effettuate dai nasi elettronici nel quartiere Cascinette di Canegrate" affermano i due leghisti.

"Occorre capire cosa si sta respirando"

"Sono anni che i cittadini del quartiere sopportano miasmi pestilenziali causati dal vicino depuratore consortile, ma - denunciano Cecchetti e Boniardi - la situazione sta precipitando di settimana in settimana. Qui non si tratta più solo di turarsi il naso o di chiudere le finestre anche a Ferragosto: oltre ad essere più frequenti, gli odori stanno provocando forti irritazioni agli occhi e alla gola. La preoccupazione per la salute è salita alle stelle. E' vero che negli anni sono stati eseguiti controlli con i cosiddetti 'nasi elettronici', ma questi non hanno permesso di identificare la natura chimica delle sostanze odorigene, come per esempio idrogeno solfato, ammoniaca, ammine, solventi, acidi e altre sostanze: hanno solo constatato la presenza di odori, peraltro sconosciuti, senza riuscirne tuttavia a capire la provenienza e la composizione. Occorre un intervento concreto e urgente per capire innanzitutto cosa stanno respirando i cittadini ed assumere provvedimenti conseguenti".

TORNA ALL'HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali