Presidenti Zona Assolombarda su Elezioni Comunali 2019: il Nord Ovest Milano

Manca poco ormai all'apertura delle urne: il commento di Guido Ceccherelli.

Presidenti Zona Assolombarda su Elezioni Comunali 2019: il Nord Ovest Milano
Politica Rhodense, 24 Maggio 2019 ore 08:10

Manca poco ormai all'apertura delle urne e sul tema Elezioni Comunali 2019 abbiamo raccolto il parere dei Presidenti di Zona di Assolombarda.

Assolombarda su Elezioni Comunali 2019

Presidenti Zona Assolombarda su Elezioni Comunali 2019: il Nord Ovest Milano
Guido Ceccherelli

Ecco il commento di Guido Ceccherelli, Presidente Zona Nord Ovest di Assolombarda:

“Fisco, semplificazione e mobilità: sono alcune priorità su cui intervenire per garantire la crescita delle imprese e l’attrattività del territorio - commenta Guido Ceccherelli - Basti pensare che ben tre comuni di questa zona sono tra quelli della Città Metropolitana di Milano con la pressione fiscale più alta sulle imprese: Settimo Milanese al 20° posto, Pero al 28° e Cornaredo al 30°. Un altro punto chiave riguarda la semplificazione e l’efficienza della Pubblica Amministrazione. In questa direzione, è fondamentale il ruolo dello Sportello Unico per le Attività Produttive. Ma, per rendere questo strumento veramente utile, occorrono un’adeguata “massa critica organizzativa” e un’adeguata dotazione di competenze e capacità operative, che invece ancora mancano, soprattutto nei comuni più piccoli. Positiva la strada intrapresa dai Comuni di Rho, Bollate, Pregnana e Cornaredo che stanno avviando con il supporto di Città Metropolitana, Camera di Commercio, Regione Lombardia e della stessa Assolombarda un progetto di Suap associato del Nord Ovest. Il nostro auspicio è che progressivamente sempre più comuni possano aderire a questo progetto. E, infine, sul fronte della mobilità, desta preoccupazione il blocco dei cantieri già avviati per il completamento della Rho-Monza a causa del fallimento dell’impresa costruttrice, un problema che speriamo possa risolversi in tempi brevi. Sottolineiamo, inoltre, l’urgenza di un’accelerazione a livello statale per sbloccare il potenziamento infrastrutturale della tratta ferroviaria Rho-Parabiago”.