Politica
Caso islamico

Pd: "Una grave sconfitta per il sindaco, si dimetta"

"Attendiamo dal Sindaco Calati un gesto di umiltà: chiedere scusa ai magentini, ammettere di avere sbagliato e lasciare Piazza Formenti".

Pd: "Una grave sconfitta per il sindaco, si dimetta"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 04 Agosto 2020 ore 17:29

"Una grave sconfitta per il sindaco e gli amministratori della nostra città che hanno scelto di spendere oltre 14m ila euro dei magentini in avvocati per una battaglia ideologica e senza senso: negare a dei cittadini di Magenta un luogo per ritrovarsi a pregare". E' l'affondo del Pd, dopo la notizia che il Tar ha dato ragione alla comunità musulmana sulle vicende di un anno fa. 

Pd: "Sindaco si dimetta"

Quando si amministra, secondo i dem "è necessario pensare a tutta la città e a tutte e tutti i cittadini. Non è accettabile escludere parti della comunità e negare dei diritti fondamentali per ragioni politiche. Certo, giustizia è fatta, ma attendiamo dal Sindaco Calati un gesto di umiltà: chiedere scusa ai magentini, ammettere di avere sbagliato e lasciare Piazza Formenti".

Il commento

La sentenza del TAR, secondo il Pd, "pare confermare la mancanza di un requisito fondamentale per chi ha l’onere e l’onore di amministrare: il rispetto della Costituzione e di tutti i suoi cittadini, a prescindere, ovviamente, dalla fede religiosa che ognuno professa liberamente - è l'affondo - Infine, oltre alle spese già sostenute, il Comune sarà condannato anche al pagamento delle spese processuali. Riteniamo sbagliato che questi ulteriori costi debbano ricadere ancora una volta sulle tasse dei contribuenti e auspichiamo che l’Amministrazione non voglia proseguire con un ricorso una battaglia legale inutile e costosa combattuta con i soldi dei magentini, i quali hanno ben altre necessità. Noi, come già detto, siamo dalla parte della Costituzione e per il diritto alla libertà di culto di ogni confessione religiosa sul nostro territorio. Perché i diritti fondamentali non si negano mai e siamo tutte e tutti Magenta. Una vittoria della giustizia che speriamo possa essere di beneficio a tutti per andare oltre, insieme. Uniti".

Torna alla home