Politica

Pd spara a zero sui cento giorni di Calati

Duro affondo contro il centrodestra

Pd spara a zero sui cento giorni di Calati
Politica 26 Ottobre 2017 ore 16:40

Pd spara a zero sui cento giorni di Chiara Calati, che mercoledì 25 ottobre ha fatto il punto sul primo importante traguardo del suo mandato.

Pd critico sul bilancio del sindaco

"Sono stati  cento giorni caldi a livello di temperature, ma freddi riguardo l’operatività della giunta. E' tempo di parlare alla città. L’Amministrazione ha portato a compimento (grazie alle risorse stanziate prima delle elezioni) i lavori per l’asilo Rodari e confermato il Centro Diurno per i ragazzi in Villa Colombo. Dalle Sue parole si evince quanto siano state importanti le nostre domande in Consiglio Comunale riguardo l’organizzazione della Polizia Locale; l’approvazione del Piano del Diritto allo Studio; i lavori pubblici sulla segnaletica e lo stato del degrado urbano. Riscontriamo però un dato che ci lascia un po’ preoccupati. Il Sindaco afferma “che è meglio prendersi qualche tempo in più per l’analisi delle situazioni” prima di agire, di prendere decisioni per la Città. Giusto pensare le cose prima di farle, ma attenzione a non lasciarsi scappare le occasioni  e, oltre al tempo, perdere opportunità di crescita alla comunità".

L'invito alla Giunta


Il Pd affonda: "Invitiamo la Giunta a prendere in considerazione le partite già aperte dalla nostra Amministrazione e che attendono solo di essere concluse. Parliamo del rifacimento di  via Garibaldi  e della pista ciclabile per Corbetta. Parliamo anche del recupero dell’Area ex Novaceta, che ancora oggi vede dei partner privati in attesa di una risposta, positiva o negativa che sia.  Insomma, parliamo di tutte le possibilità di rilanciare lo sviluppo della città e soprattutto attirare risorse e quindi 
incamerare oneri da investire. Pare che tutti gli investimenti vadano verso la vicina Corbetta".

Il caso del supermercato

 La stoccata finale: "A proposito, Sindaco Calati, non dice nulla sull’impatto dell’ennesimo supermercato che costruiranno al confine magentino? In questi 100 giorni non ha avuto l’occasione di parlare con l’Amministrazione Ballarini per avere informazioni e render conto alla Città? Speriamo, insieme ai cittadini di Magenta, che i prossimi 100 giorni possano portare a risultati concreti. Perché la città non può aspettare per sempre".