Politica
Politica

Partenariato pubblico privato per la piscina di Legnano

Per la piscina di viale Gorizia il comune ha previsto un importante investimento

Partenariato pubblico privato per la piscina di Legnano
Politica Legnano e Altomilanese, 21 Dicembre 2021 ore 15:07

Nel 2022 partirà il progetto di ristrutturazione della piscina di viale Gorizia di Legnano con la volontà di realizzarlo grazie a un partenariato pubblico/privato.

Nuova vita per l'impianto di viale Gorizia

Un partenariato pubblico – privato per la progettazione, la realizzazione e la gestione dell’impianto natatorio comunale: è la direzione che l’amministrazione comunale vuole intraprendere per una ristrutturazione radicale della struttura di viale Gorizia e il cui iter sarà delineato nel primo semestre del 2022. Ad annunciarlo l’assessore allo Sport Guido Bragato nella seduta della commissione 8 tenutasi nel pomeriggio di lunedì 21 dicembre 2021 e convocata dal presidente Letterio Munafò per fare il punto sui lavori agli impianti sportivi in corso, sugli interventi preventivati nel 2022 e per chiarire gli orientamenti dell’amministrazione sulla partecipazione a bandi per la ristrutturazione degli impianti esistenti o per la costruzione di nuovi.

Le dichiarazioni dell'assessore

«Per la specificità e la complessità di un impianto sportivo come la piscina l’amministrazione ritiene di non dover pensare soltanto alle fasi di progettazione e costruzione della struttura, ma anche alla sua gestione –spiega Bragato - Da qui l’orientamento a ricercare una partnership che investa tutti gli aspetti della partita. Il primo semestre del 2022 servirà ad avviare l’iter definendo le procedure per una partnership; nel frattempo sarà rinnovato l’incarico di gestore dell’impianto ad Amga Sport. Abbiamo percepito segnali incoraggianti di interesse e siamo ottimisti sull’esito della ricerca di un partner».

Gli altri cantieri aperti in città

Durante la commissione l’assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi ha relazionato sullo stato dei cantieri aperti che riguardano le strutture sportive: al campo Pino Cozzi gli spogliatoi sono stati consegnati la scorsa settimana. Al campo di via della Pace, completati i nuovi spogliatoi si sta lavorando a quelli vecchi,
che dovrebbero essere pronti per la fine di gennaio, mentre per la tribuna comincerà mercoledì la prima fase
di collaudi.

Conclusi invece, a fine novembre, i lavori agli spogliatoi delle scuole Rodari. È stato completato,
inoltre, l’intervento sugli spogliatoi femminili della Piscina “Villa”. Quanto ai problemi di riscaldamento al
campo di via Parma e nella palestra delle scuole Bonvesin durante le vacanze natalizie si lavorerà,
rispettivamente, all’installazione dei moduli della caldaia e allo scambiatore per risolvere gli inconvenienti.

Tre milioni di euro per le strutture sportive

È stato lo stesso Bianchi a informare sulle prossime opere che interesseranno gli impianti sportivi: gli
spogliatoi delle palestre delle scuole Toscanini e Mazzini e del Campo dell’Amicizia, dove sarà costruita una
tribuna per il campo a 11; l’illuminazione del campo di via della Pace e il relamping per il campo Cesare
Battisti. Bianchi ha anche ricordato che nella richiesta di finanziamento di 10 milioni su bando della
Presidenza del Consiglio dei ministri, 15 progetti riguardano le strutture sportive cittadine per un importo
complessivo di circa tre milioni.