Politica
La risposta all'interrogazione M5S

Ospedale di Abbiategrasso, Moratti: "Regione svolgerà ogni azione per valorizzarlo"

L'assessore regionale Letizia Moratti risponde a una interrogazione di Piccirillo (M5S) manifestando l'intenzione di Regione di valutare la riapertura del pronto soccorso

Ospedale di Abbiategrasso, Moratti: "Regione svolgerà ogni azione per valorizzarlo"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 06 Luglio 2021 ore 11:46

L'assessore regionale Letizia Moratti risponde a una interrogazione di Piccirillo (M5S) manifestando l'intenzione di Regione di valutare la riapertura del pronto soccorso

Ospedale di Abbiategrasso, Moratti: "Regione svolgerà ogni azione per valorizzarlo"

L’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti ha risposto all’interrogazione del M5S Lombardia che chiedeva il ripristino e potenziamento dei servizi e delle prestazioni dell’ospedale Cantù di Abbiategrasso soprattutto legate al Pronto soccorso. Lo rende noto il consigliere regionale dei Cinque Stelle Luigi Piccirillo.

Moratti: "Regione Lombardia svolgerà ogni azione utile e valorizzare ospedale Abbiategrasso”

Moratti ha spiegato che l'ospedale con 200 posti letto ha numerosi reparti specializzati. La riduzione dei servizi del pronto soccorso è legata al rispetto della normativa nazionale ma l’intenzione della Regione è valutare modalità per la riapertura del pronto soccorso e di altri reparti anche grazie alla riduzione delle attività legate all’accoglienza dei pazienti Covid. La direzione generale Welfare farà, per esempio, una verifica sullo stato del laboratorio analisi. In ogni caso Moratti “conferma che Regione Lombardia svolgerà ogni azione utile e valorizzare ospedale Abbiategrasso”.

Piccirillo (M5S): "Il presidio è storico e necessario nell’offerta di servizi sanitari"

Piccirillo dichiara: “Il presidio è storico e necessario nell’offerta di servizi sanitari. L’assessore Moratti ha confermato che c’è la volontà della Regione di valorizzare finalmente il presidio. È una notizia positiva per il territorio, per i sindaci e per i cittadini che necessitano di un servizio sanitario pubblico capace di dare una risposta a tutti. Da questo punto di vista la riduzione dei servizi del Pronto soccorso è stata assolutamente negativa. Proprio per questo non mancheremo di sollecitare alla rapida adozione di provvedimenti concreti per il presidio”.