Impianto di compostaggio

Odori ad Albairate, il sindaco coinvolge Arpa e Città Metropolitana

Odori molesti dall'impianto di compostaggio, il sindaco di Albairate alza la voce e coinvolge Arpa e Città Metropolitana: “Basta con i disagi”

Odori ad Albairate, il sindaco coinvolge Arpa e Città Metropolitana
Magenta e Abbiategrasso, 06 Agosto 2020 ore 10:02

Odori molesti dall’impianto di compostaggio, il sindaco di Albairate alza la voce e coinvolge Arpa e Città Metropolitana: “Basta con i disagi”

Odori ad Albairate, il sindaco coinvolge Arpa e Città Metropolitana

Il Comune di Albairate ha formalmente segnalato ad ARPA Lombardia (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente) e a Città Metropolitana Milano, le problematiche legate alla gestione dell’impianto di compostaggio di via Marcatutto gestito dalla società Ecoprogetto Milano S.r.l., in seguito al continuo manifestarsi dei molesti fenomeni odorigeni che da settimane hanno compromesso la qualità della vita dei cittadini.

Si tratta di odori molto sgradevoli che, tuttavia, come hanno più volte verificato e confermato le autorità sanitarie competenti, non sono nocivi alla salute dell’uomo.

Il sindaco Flavio Crivellin, come aveva annunciato in occasione del consiglio comunale dello scorso 30 luglio, non essendo stato ancora risolto il problema da parte della società, ha chiesto un tempestivo intervento di Arpa e Città Metropolitana confermando la disponibilità dell’Amministrazione comunale ad essere coinvolta in eventuali sopralluoghi presso la struttura. Ha anche rilevato che, nonostante le rassicurazioni e le azioni messe in atto dal gestore, le problematiche legate alle periodiche emissioni di odori molesti dall’impianto, segnalati negli anni in più occasioni, non sono affatto cessate, come dimostrano le segnalazioni raccolte dagli uffici comunali negli ultimi mesi.
Ecoprogetto ha garantito che rispetterà tutte le richieste che sono state avanzate dalla Commissione di Controllo dell’impianto.

Il sindaco, da parte sua, ha ribadito che non si faranno sconti a nessuno: né alla società, se il problema non dovesse essere risolto, né a chi irresponsabilmente strumentalizza questa vicenda con il rischio di procurare allarme tra la popolazione.

«L’Amministrazione comunale sta operando su più fronti, affinché il problema venga risolto in modo definitivo. – spiega il sindaco – La presenza dell’impianto deve essere una risorsa per la comunità locale, trattandosi di un progetto innovativo di alto valore ambientale che attua un riciclo sostenibile dei rifiuti. Non deve creare disagi. Non deve generare odori molesti. È questo l’obiettivo che deve essere raggiunto nelle opportune sedi istituzionali e con il supporto di tutte le autorità competenti». È stata, infine, attivata la casella mail eventiodorigeni@comune.albairate.mi.it, al fine di velocizzare la compilazione del registro delle segnalazioni e attivare il personale dell’impianto. TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia