Nuova tessera per Beghi: "Il cuore però resta con Pit2.0"

Nuova tessera per Beghi: "Il cuore però resta con Pit2.0"
Politica Saronno, 24 Aprile 2018 ore 14:33

L'ex assessore e attuale consigliere di Partecipare Insieme 2.0 si iscrive al Partito Democratico: "Sostegno alla linea di Martina".

Nuova tessera Pd

Buona la seconda, il co-fondatore di Partecipare Insieme 2.0 Sergio Beghi si è iscritto domenica al Partito democratico. Una scelta, la sua, arrivata a margine della riunione di sezione di domenica mattina. Il motivo lo spiega lui stesso: "La mia iscrizione è un segno di sostegno per la linea nazionale del partito portata avanti da Maurizio Martina. Soprattutto riguardo il Movimento 5 Stelle, che considera ugualmente la possibilità di allearsi col Pd o con la Lega per formare un governo".

Lo scenario in consiglio

Che succederà ora? A norma di Statuto del Pd, Beghi dovrebbe passare al gruppo consiliare composto da Rolando Codato, Alice Bernardoni e Aureliano Gherbini e abbandonare il proprio. L'adesione al gruppo consiliare del partito è infatti tra i doveri dei tesserati. Il che lascerebbe Partecipare Insieme 2.0 in una situazione quantomeno complicata, col solo ex sindaco Laura Cavalotti a rappresentarli in consiglio e il rischio, qualora dovesse decidere di dimettersi, di non avere più rappresentanti. Le urne hanno infatti concesso 4 seggi al Pd e uno solo a Pit 2.0. E come previsto dal Tuel, il candidato sindaco Cavalotti era andato ad "occupare" il primo dei seggi dem e qualora si dimettesse al suo posto entrerebbe Umberto De Rosa, quarto per preferenze della lista Pd.

"Resto con Partecipare Insieme 2.0"

A riguardo, Beghi precisa le sua intenzioni. "Prima di iscrivermi ho con il segretario provinciale Samuele Astuti e con l'onorevole Maria Chiara Gadda. Mettendo in chiaro da subito che sarei rimasto nel mio gruppo consiliare. Loro sono stati d'accordo - spiega Beghi - L'adesione al Pd va in ottica nazionale, non locale, dove il mio cuore rimane con Partecipare. Fossi costretto a lasciare l'attuale gruppo consiliare straccerò la tessera".

I dubbi sul tesseramento

Oltre alla questione dell'adesione al gruppo consiliare del Pd, la nuova tessera di Beghi avrebbe un altro problema, all'origine. Il Regolamento Nazionale di Tesseramento del Partito democratico infatti prevede che non sia "consentito il rilascio della tessera a persone che  siano iscritte ad altri partiti politici o aderiscano a gruppi di altre formazioni politiche all'interno di organi istituzionali elettivi". Da vedere ora è se valgano di più i regolamenti del partito o le garanzie dei rappresentanti locali. Argomento che non sarà certamente sottovalutato dal partito che, più volte, si è detto certo dell'incompatibilità tra sindaco e parlamentare del leghista Dario Galli.