Buscate

Nuova Rsa bloccata? il sindaco: “Non è vero”

La voce si è diffusa in paese ma il sindaco Fabio Merlotti smentisce e fa chiarezza

Nuova Rsa bloccata? il sindaco: “Non è vero”
Politica Legnano e Altomilanese, 11 Dicembre 2020 ore 13:57

Nuova Rsa di Buscate bloccata dalla Sovrintendenza? La notizia è circolata in paese, il sindaco smentisce e fa chiarezza.

Nuova Rsa bloccata?

Una comunicazione della Sovrintendenza bloccherebbe l’iter per la realizzazione della nuova casa di riposo in paese? “Non è affatto vero, ora faccio chiarezza” afferma il sindaco Fabio Merlotti.
Come noto infatti la nuova Rsa, il cui ente privato è Fondazione Mantovani, sarà realizzata nel comparto di Villa Rosales, l’antica e famosa villa che sorge in paese. Con la Rsa (che sarà costruita su un terreno in via Cavallotti) avverrà anche il recupero di questo immobile da tempo abbandonato.
“Non c’è assolutamente nessuno stop o problema per quanto riguarda l’iter della rsa – spiega il sindaco – Così come avevo già detto in commissione, avevamo già avuto un incontro con la Sovrintendenza alla quale è stato mostrato il progetto e la filosofia che lo accompagna. Essa si è complimentata per la sensibilità dimostrata. A livello colloquiale ci hanno detto che la pianta della rsa, a progetto, non richiama molto lo stile architettonico della villa. Questo è il punto – chiarisce il primo cittadino – Ci hanno detto questo ma non vuol dire mica stop o altro. Non c’è nessunissimo problema. Da parte della Sovrintendenza non è arrivata nessuna osservazione ma, ripeto, a livello di iter non cambia nulla. Nè si tratta di una bocciatura del progetto per il quale, anzi, ci sono stati fatti i complimenti”.
Come si potrà quindi intervenire per riallineare la pianta della Rsa allo stile della villa? “Potrebbe essere fatta su piani diversi o mettere una copertura, non c’è nessun problema” risponde Merlotti.
E i tempi per la Rsa? “Di sicuro il Covid rallenta un po’ tutto. Occorre vedere le risorse interne, la pandemia e i passi del privato. Come Comune siamo contenti di aver sostenuto la riqualificazione di quell’area”.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità