Politica
CERRO MAGGIORE

Niente luminarie ma proiezioni luminose...nella frazione sì alle luci

L'assessore alla Cultura: "Natale sì ma senza sfarzi". A Cantalupo tutto come da tradizione grazie al circolo culturale Il Campanile e al Centro anziani

Niente luminarie ma proiezioni luminose...nella frazione sì alle luci
Politica Legnano e Altomilanese, 26 Novembre 2022 ore 17:00

Niente luminarie per le vie di Cerro Maggiore, ma ci saranno invece nella frazione di Cantalupo.

Niente luminarie ma giochi di luce

Nel centro cittadino di Cerro Maggiore non ci saranno le tradizionali luminarie natalizie ma giochi di luce. Ma le luci di Natale ci saranno invece nella frazione di Cantalupo. E' questa la novità che riguarderà il paese con l'avvicinarsi del periodo di feste. L'Amministrazione comunale farà la sua parte, nella frazione una grossa mano arriverà dal circolo culturale Il campanile e il Centro anziani che si occuperà di installare le classica illuminazione per le vie.

"Natale sì ma senza sfarzi"

"Stiamo affrontando un anno molto complicato, segnato dalla crisi e dall'inflazione galoppante, con i prezzi delle utenze alle stelle - spiega l'assessore alla Cultura Sara Mutti - In questo scenario abbiamo dovuto fare delle scelte in merito alle prossime festività natalizie ed eventi conseguenti. Sarà un Natale all'insegna della moderazione, senza sfarzi, ma non abbiamo voluto negare ai più piccoli e a tutta la collettività lo spirito natalizio. Solitamente il Comune e i commercianti si suddividevano i compiti: a noi la programmazione di eventi e avvenimenti lungo le vie del centro e i commercianti impegnati nel finanziare le luminarie. Con l'arrivo del Covid la situazione si è aggravata e il Comune ha deciso di finanziare in parte il costo delle luminarie, chiedendo al tempo stesso di utilizzare materiale tecnologicamente avanzato a basso consumo. Purtroppo quest'anno, come si diceva, alla situazione economica si è aggiunta lo scioglimento dell'associazione CerroShopping e i commercianti rimasti erano troppo pochi per sobbarcarsi l'intero costo delle luminarie. Per questi motivi lungo le vie del centro di Cerro non ci saranno le classiche luminarie, sostituite da nuove proiezioni luminose appaltate dal Comune ad abbellire i principali edifici del centro storico».
Luminarie che invece ci saranno nella frazione, come annuncia l’assessore al Tempo libero Daniel Dibisceglie: "Nella frazione, il circolo culturale Il Campanile, insieme al Centro anziani, ha voluto proseguire con la tradizione, riducendo il numero delle luminarie e la durata della loro accensione, per dare il giusto segnale rispetto alla difficile situazione internazionale» annuncia l’assessore al Tempo libero Daniel Dibisceglie.

Seguici sui nostri canali