Nasce a Legnano il primo “Laboratorio di Cultura Politica”

Una scuola di formazione, indipendente e pluralista, per avvicinare i giovani al valore alto della cultura politica.

Nasce a Legnano il primo “Laboratorio di Cultura Politica”
Politica Legnano e Altomilanese, 19 Dicembre 2019 ore 12:49

(Nella foto l'intervento del vicepresidente Luca Benetti nella chiesa del monastero delle Carmelitane scalze in occasione dell'incontro con il filosofo Massimo Cacciari dello scorso 3 dicembre)

Nasce a Legnano il primo “Laboratorio di Cultura Politica”: il primo ciclo inizierà questa sera.

Nasce a Legnano il primo “Laboratorio di Cultura Politica”

Questa sera, con l’avvio del primo ciclo di lezioni, prenderà vita a Legnano uno spazio culturale innovativo dedicato ai giovani: il Laboratorio di Cultura Politica. L'intento è tornare a dare spazio e credito, in modo pluralista, argomentato e pacato, al pensiero, al confronto ed alla riflessione sui grandi temi della politica. "Qualcosa di nuovo e unico per la nostra città (forse anche di “controcorrente”, in questi tempi di generale avversione e sfiducia nei confronti della politica) che nasce dall’intuizione di un gruppo di nostri concittadini, giovani e meno giovani, che hanno colto i segni di una domanda insoddisfatta di approfondimento e valorizzazione del sapere politico da parte dei giovani e che a questa domanda hanno voluto dare una risposta concreta".

Le parole di Alberto Garbarino

“Da questa intuizione” ci dice Alberto Garbarino uno dei promotori dell’iniziativa, “è nato il Laboratorio: una realtà aperta e pluralista che non è un’emanazione di partito, non parla a nome o per conto di alcuna lista od organizzazione politica e non intende formare nuove generazioni di politici; ma che si pone l’obiettivo, piuttosto, di tornare ad appassionare i giovani alla politica, promuovendo la conoscenza teorica, fornendo strumenti interpretativi dei fatti, sviluppando il senso critico e le capacità argomentative, creando momenti di dialogo e confronto e alimentando reti di condivisione e partecipazione”.

Il commento di Luca Benetti

Una scuola dedicata ai giovani ma anche, e soprattutto, una scuola fatta con i giovani e dai giovani: molti giovani hanno partecipato alla progettazione del Laboratorio e collaborano oggi al suo funzionamento, perché, come sottolinea Luca Benetti, studente universitario ventiduenne che fa parte del team di progetto, “una scuola di cultura politica dedicata ai giovani può funzionare e raccogliere partecipazione e consenso solo se nasce ed è animata da chi ai giovani è davvero vicino e ne comprende, a fondo ed in modo diretto, esigenze, aspettative e sensibilità”.

La didattica

Dal punto di vista didattico, la scuola si sviluppa in più moduli su un orizzonte temporale annuale, con un programma di studi interdisciplinare che prevede il coinvolgimento di una vera e propria “classe “ di “studenti”: giovani interessati a partecipare agli incontri in modo stabile e non occasionale. Il modello formativo applicato è di tipo partecipativo: ai momenti d’aula, che vedranno uno o più esperti (prevalentemente docenti o ricercatori universitari) approfondire temi specifici e fornire strumenti di analisi e conoscenza, si affiancheranno momenti di elaborazione e di dialogo aperto, dove i partecipanti saranno chiamati a sviluppare riflessioni proprie ed a confrontarsi su queste.

Il primo modulo

Il primo modulo, intitolato Politica e Responsabilità, prenderà avvio il 19 Dicembre e si concluderà a metà Marzo.

19 Dicembre: Perché siamo esseri politici o non siamo
Roberta Sala (prof. ordinario di filosofia politica)

16 Gennaio: Emozioni e passioni politiche
Sarah Songhorian (ricercatrice di filosofia morale)
Roberta Sala (prof. ordinario di filosofia politica)

30 Gennaio: Legge e Giustizia. Disobbedienza e obiezione di coscienza
Greta Favara (ricercatrice di filosofia politica)

13 Febbraio: La responsabilità individuale e la responsabilità collettiva
Francesca Pongiglione (ricercatrice di filosofia sociale)

27 Febbraio: La fine delle Ideologie. Destra e sinistra concetti superati?
Guido Formigoni (prof. ordinario di storia contemporanea)

19 Marzo:  Sintesi di discussione e confronto

Il secondo modulo

Il secondo modulo sarà avviato a inizio Aprile e si concluderà a inizio Giugno.Gli argomenti del secondo modulo verranno finalizzati nei prossimi mesi, per tenere conto del contributo di eventuali enti/associazioni che vorranno aderire e collaborare al progetto del Laboratorio.

Come partecipare

Tutte le lezioni d’aula del primo modulo 2019/2020 si terranno, con orario a partire dalle ore 21:00, presso la Casa della Carità - Parrocchia Santa Teresa del Bambin Gesù - in Via Santa Teresa del Bambin Gesù, 2 a Legnano. Possono partecipare ai corsi tutti i giovani interessati (di età compresa tra i 18 ed i 28 anni). La partecipazione ai corsi è a titolo gratuito.