Abbiategrasso

Nai: “Ospedale, io resto fiducioso”

Il primo cittadino di Abbiategrasso attende per settembre notizie positive da Regione sul futuro del Cantù e del Pronto soccorso

Nai: “Ospedale, io resto fiducioso”
Politica Magenta e Abbiategrasso, 07 Agosto 2021 ore 16:30

Il primo cittadino di Abbiategrasso attende per settembre notizie positive da Regione sul futuro del Cantù e del Pronto soccorso

Nai: “Ospedale, io resto fiducioso”

Il 27 luglio il Consiglio regionale della Lombardia ha bocciato, come raccontato da Settegiorni, un’ordine del giorno per la valorizzazione dell’ospedale Cantù di Abbiategrasso e la riapertura notturna del Pronto soccorso. A presentarlo, nell’ambito della discussione sull’assestamento di bilancio, sono stati alcuni consiglieri di opposizione: Elisabetta Strada (Lombardia Civici europeisti), Luigi Piccirillo (M5S), Carlo Borghetti e Pietro Bussolati (Pd). Come noto, la proposta è nata dopo il recente incontro tra i consiglieri regionali ed i sindaci dell’Abbiatense promosso dalla Consulta e svoltosi proprio ad Abbiategrasso lo scorso 30 giugno.

Nai: “La bocciatura in consiglio regonale? Bagarre politica”

Diverse le reazioni dei vari gruppi politici, regionali e comunali. E c’è chi imputa al sindaco abbiatense, Cesare Nai, di essere troppo morbido nelle sue rivendicazioni. Ma il primo cittadino continua a ribadire il suo impegno: «Sto proseguendo le interlocuzioni e dai riscontri che ho, credo si possa essere positivi sull’epilogo della vicenda. Le dichiarazioni dell’assessore al Welfare, Letizia Moratti, sono state importanti e confermano l’attenzione di Regione. Quindi mi attendo che a settembre ci possano già essere degli sviluppi positivi». Entrando nel merito della bocciatura della mozione in Regione, Nai rassicura: «Si è trattato più che altro di bagarre politica, giochi di visibilità che poco mi interessano. La verità è che si sta muovendo qualcosa e sono fiducioso».

“Abbiategrasso merita attenzione e rispetto, la mia sensazione è sempre positiva”

Alla domanda, se oggi si sentirebbe di confermare la sua frase: «Se non riaprisse il pronto soccorso, non mi ricandiderei», Nai spiega: «Abbiategrasso merita attenzione e rispetto. E’ una battaglia che voglio portare avanti. Sto avendo dei riscontri importanti, sia dalla parte tecnica che da quella politica. La mia sensazione è sempre positiva».