Menu
Cerca

Mantovani entra in Fratelli d'Italia, destra sociale in allerta

Mantovani entra in Fratelli d'Italia, destra sociale in allerta
Politica Legnano e Altomilanese, 27 Luglio 2018 ore 17:01

Mantovani entra ufficialmente in Fratelli d'Italia, Jonghi Lavarini (nella foto di copertina insieme a Daniela Santanchè) chiede un riequilibrio per non perdere gli elettori della destra sociale e identitaria.

Mantovani in Fratelli d'Italia, l'allerta di Jonghi Lavarini

"Assolutamente logico e positivo che Fratelli d'Italia si allarghi al centro, accogliendo anche i delusi di Forza Italia, ma perché tale operazione politica sia veramente efficace, bisogna equilibrarla, dando più spazio alla destra sociale e identitaria. Altrimenti, il rischio evidente è quello di guadagnare elettori da una parte, per perderne dall'altra. Comunque, per le elezioni europee del 2019, sarà necessaria una chiara scelta di campo e la destra non potrà che stare, per sua storia e natura, insieme alla Lega di Guido Salvini e a Marine Le Pen, con il fronte sovranista". Questo il commento del "barone nero" Roberto Jonghi Lavarini, storico esponente e portavoce della destra missina, presidente del movimento Fare Fronte, alla conferenza stampa di Giorgia Meloni, prevista per le 18 di venerdì 27 luglio al Camd di corso Garibaldi, nella quale si ufficializzerà, alla presenza dei senatori  Daniele Santanchè e Ignazio La Russa, l'ingresso in Fratelli d'Italia del movimento Noi Repubblicani dell'ex assessore regionale lombardo ed ex sindaco di Arconate Mario Mantovani.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE