Abbiategrasso: subentra a Finiguerra

Maiorana entra in consiglio: «Fiero di potermi occupare della mia città nei prossimi mesi»

Abbiategrasso, dopo le dimissioni di Finiguerra subentra il primo dei non eletti in Cambiamo Abbiategrasso, che però andrà nel gruppo misto. L'intervista

Maiorana entra in consiglio: «Fiero di potermi occupare della mia città nei prossimi mesi»
Politica Magenta e Abbiategrasso, 05 Settembre 2021 ore 10:30

Abbiategrasso, dopo le dimissioni di Finiguerra subentra il primo dei non eletti in Cambiamo Abbiategrasso, che però andrà nel gruppo misto. L'intervista

Maiorana entra in consiglio: «Fiero di potermi occupare della mia città nei prossimi mesi»

Si avvicina l’esordio del neo consigliere comunale Giovanni Maiorana: da qualche settimana è infatti arrivata la notizia delle dimissioni (obbligate per legge) di Domenico Finiguerra, leader di Cambiamo Abbiategrasso che parteciperà come candidato sindaco alle prossime elezioni di Cassinetta di Lugagnano. Un passaggio ormai annunciato, ma arrivato un po’ a sorpresa in agosto inoltrato. Racconta Maiorana: «Sapevo dell’eventualità quasi certa, vista la scelta di Finiguerra, ma che mi ha colto piacevolmente alla sprovvista in territorio siculo, durante le mie vacanze. Ero e sono pronto a questo nuovo ruolo, chi mi conosce sa il mio costante impegno nella politica abbiatense». La scelta di accettare il ruolo, in quanto primo dei non eletti di Cambiamo, è stata presa in qualche minuto di riflessione: «Anzi, forse anche meno; ho solo fatto una valutazione sulle mie disponibilità di tempo, conosco il mio carattere e quando faccio le cose mi piace potervi dedicare il massimo dell’impegno. La politica è una mia forte passione, sono laureato in Scienze politiche e nella mia vita ho sempre speso una buona parte del mio tempo a questo nobile impegno».

La scelta del gruppo misto

Pochi mesi per «assaggiare» la politica da dentro: gli ultimi mesi di questo mandato della maggioranza in carica e, forse, una campagna elettorale 2022 che si annuncia molto calda: «Amo Abbiategrasso ed avrei comunque partecipato alle varie vicissitudini politiche e sociali anche dall’esterno. Questo nuovo ruolo mi permetterà di farlo anche con un ruolo importante e ne sono fiero. Per quanto riguarda la campagna elettorale prossima, ancora non lo so ma credo sia difficile una mia presenza nelle prossime elezioni, come consigliere, tanto più come candidato sindaco». Quest’eventualità è confermata anche dalla scelta di Maiorana di non schierarsi in Consiglio tra le fila di Cambiamo Abbiategrasso, ma bensì di andare a costituire un nuovo gruppo misto. Il neo consigliere, pur non scendendo in dettagli, ha ribadito di sentirsi da tempo distante su alcuni valutazioni dei suoi ex colleghi di lista, da qui la scelta del gruppo misto.

Attenzione a numeri e cifre, ma anche alla viabilità

Il tempo per incidere sul governo della città è sì poco, ma sufficiente, spiega Maiorana, per metter mano ad alcune criticità: «Prima cosa: il doppio senso di circolazione in Corso Italia, così non va bene, bisogna trovare una soluzione, sia per la sicurezza che per il traffico. Seconda cosa, per deformazione personale (Ispettore della Guardia di Finanza), presterò molta attenzione ai numeri ed alle cifre del Comune; dal reddito di cittadinanza, all’assegnazione dei lavori pubblici, passando per le mancate entrate nelle casse comunali».

Superstrada, centro commerciale e ospedale

Durante il prossimo Consiglio comunale (a metà mese all’incirca) ci sarà la nomina ufficiale come consigliere. Nel frattempo Maiorana non ha potuto esimersi dal condividere la sua visione sui tre macro-temi abbiatensi: ospedale, superstrada e parco commerciale: «Sul Cantù credo che questa maggioranza abbia fatto troppo poco. Adesso diventa dura ma bisogna comunque provare a far riaprire il pronto soccorso notturno. Sugli altri due temi la risposta è la stessa: sono per la tutela del territorio e queste due opere, probabilmente poco utili, a tutela del bene comune hanno ben poco. Starò molto attento alle novità su tutte e tre le questioni, il bene dei cittadini abbiatensi sarà il mio focus».