Politica
Questione di stile

Lettera del Pd firmata Orlandi per invitare a votare Fiano: scoppia il caso

Il sindaco di Rho ribadisce il suo sostegno al candidato dem ma sottolinea che "alcune considerazioni espresse non appartengono alla mia modalità di espressione".

Lettera del Pd firmata Orlandi per invitare a votare Fiano: scoppia il caso
Politica Rhodense, 23 Settembre 2022 ore 18:25

«Il 25 settembre dobbiamo eleggere il nuovo Parlamento e con esso il nuovo Governo del Paese. Elezioni anticipate dovute alla scellerata scelta della desta che ha fatto cadere il Governo Draghi».

Lettera del Pd firmata dal sindaco di Rho con le indicazioni di voto per le politiche

Inizia così la lettera che in queste ore molti cittadini rhodensi stanno ricevendo nelle cassette della posta. Una missiva che prosegue: «Adesso la scelta tocca a noi, per il Senato il centrosinistra candida Emanuele Fiano, la destra Isabella Rauti braccio destro di Giorgia Meloni e di quel partito che nel proprio simbolo non rinuncia alla fiamma che rappresenta quella che arde a Predappio sulla tomba di Mussolini». E ancora: «Forze politiche di destra che vanno a braccetto con Putin, Orban e Trump. Con questa destra i nostri comuni rischiano di rimanere fuori dalla ricostruzione europea vedendo così vanificati tutti gli sforzi fatti negli ultimi anni». Lettera firmata dal sindaco Andrea Orlandi (ma la stessa lettera è stata inviata anche ai cittadini di altri comuni della zona guidati da Amministrazioni dem, come per esempio Legnano, sottoscritta di volta in volta dal sindaco di riferimento).

"Il testo, nella concitazione degli ultimi giorni, non è stato condiviso con tutti i firmatari"

Uno stile che, però, non è quello del primo cittadino che dai noi contattato per una conferma replica in questo modo: «Per quanto riguarda la lettera recapitata oggi ai cittadini rhodensi e relativa a indicazioni di voto per le elezioni politiche di domenica, ribadisco il mio sostegno a Emanuele Fiano che ho ripetuto in più occasioni durante la campagna elettorale. La lettera è stata una iniziativa del comitato elettorale. Il testo, di fatto, nella concitazione degli ultimi giorni prima del voto, non è stato condiviso con tutti i firmatari. Alcune considerazioni espresse sulla situazione politica non appartengono alla mia personale modalità di espressione».

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter