Legnano, “Noi della Lombardia” raccoglie i suggerimenti dei cittadini in vista delle prossime elezioni

Legnano, “Noi della Lombardia” raccoglie i suggerimenti dei cittadini in vista delle prossime elezioni
18 Febbraio 2017 ore 11:24

Legnano – Nel mese di gennaio “Noi della Lombardia”, l’associazione di studio e di elaborazione sui temi politici, sociali, urbanistici che riguardano la Città di Legnano, ha avviato un percorso di ascolto nei confronti dei cittadini intitolato “Noi della Lombardia: ti ascolta”.L’intento era quello di raccogliere dai cittadini le loro opinioni, le priorità, le problematiche, i giudizi sull’operato dell’amministrazione comunale, i consigli per migliorare la vita della popolazione del territorio legnanese. L’iniziativa si è concretizzata in più giornate attraverso l’ascolto nelle strade e nelle piazze della città, ove i militanti dell’associazione hanno incontrato moltissimi cittadini che hanno apprezzato l’iniziativa e hanno voluto dare il loro contributo di idee. Le innumerevoli segnalazioni sono state catalogate in un questionario che ha permesso di analizzare una situazione molto articolata. “Le critiche, i suggerimenti, i timori per decisioni non gradite, ma anche giudizi positivi sull’assetto della città saranno tenuti in gran conto da “Noi della Lombardia” – ha fatto sapere il gruppo -, saranno uno stimolo a proseguire il rapporto diretto con la popolazione, un aiuto indispensabile per costruire una proposta politica che, qualora la popolazione dovesse esprimere il proprio consenso, potrebbe anche concretizzarsi in una presenza costruttiva presente nell’amministrazione comunale alle elezioni della prossima primavera. Molto resta ancora da fare per una valorizzazione concreta dell’importante patrimonio che ci hanno lasciato i nostri predecessori occorre in proposito uno specifico piano che abbia come punto di riferimento non solo la redditività ma la bellezza della città”. Le osservazioni critiche sono molto più articolate. Vanno dall’esigenza di avere una maggiore attenzione alla popolazione anziana, ad una maggiore sicurezza, nella città; da una riorganizzazione della raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle periferie, a uno sviluppo delle scarse attività culturali; da un piano di riorganizzazione della viabilità, ad una risistemazione del verde urbano e dei parchi; dal tema della socializzazione degli immigrati,al miglioramento dei servizi di trasporto pubblico particolarmente con i comuni limitrofi ad una riqualificazione delle periferie e della struttura commerciale al dettaglio, quest’ultima in grave crisi.Siamo di fronte quindi ad un grande impegno per tutti coloro che intenderanno presentarsi alle prossime elezioni amministrative con un programma concreto di attività il cui punto di riferimento non sarà la politica politicante ma la volontà di perseguire come unico obiettivo il bene comune.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia