Politica
l'ultima parola

Le lotte intestine nel centrodestra fanno sciogliere il Consiglio

A Cologno monzese il prefetto ha fatto sciogliere il Consiglio di cui faceva parte anche la senaghese Dania Perego.

Le lotte intestine nel centrodestra fanno sciogliere il Consiglio
Politica Sesto, 05 Luglio 2022 ore 09:40

Il prefetto dice la parola fine: il sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi a casa, Consiglio comunale, di cui fa parte la senaghese Dania Perego, verso lo scioglimento. Renato Saccone non ha concesso altre proroghe all'Amministrazione comunale per l'approvazione del bilancio consuntivo: andava deliberato entro ieri, domenica 3 luglio 2022. E' già stato nominato il commissario.

La lettera del prefetto e la parola fine per l'Amministrazione

Venti giorni massimo, scaduti ieri, domenica. Non oltre. La comunicazione arrivata in Comune dalla Prefettura di Milano non lascia adito a dubbi, anche se qualcuno ha provato a ipotizzare una forzatura poi rientrata: il Consiglio comunale (bloccato da mesi per la lotta intestina all'interno della coalizione di centrodestra) va dritto verso lo scioglimento anticipato, a nemmeno due anni dalle elezioni amministrative del settembre 2020. Venerdì (a due giorni dall'ultima seduta del parlamentino andata deserta), Villa Casati aveva giocato il tutto per tutto: chiedere alla Prefettura un altro slittamento in avanti dei tempi per poter portare in aula e approvare il documento finanziario. Ma niente: nella risposta firmata dallo stesso Saccone è ben specificato che il termine del 3 luglio è improrogabile. E alla luce del Testo unico degli enti locali, Cologno è già con i piedi proiettati verso l'arrivo del commissario prefettizio (che vidimerà lui stesso il bilancio) e l'indizione delle elezioni anticipate, che si terranno il prossimo anno.

Il rimpasto di deleghe deciso d'impeto dal sindaco settimana scorsa ha anzi concorso a rendere ancora più palese e profonda la crisi, con il partito dello stesso primo cittadino (la Lega) che ha contestato le scelte prese da Rocchi, tra l'altro all'insaputa e alle spalle degli stessi lumbard.

L'ultima spiaggia di oggi "stoppata" dalla Prefettura

Per stasera, lunedì 4 luglio 2022, era stato convocato l'ennesimo Consiglio comunale, dopo gli otto andati deserti che avrebbero dovuto approvare il Consuntivo. Ma viste le parole messe nero su bianco dal prefetto, l'ultima spiaggia non è più tale. La nota della Prefettura è stata spedita in Municipio già venerdì, ma al Protocollo del Municipio risulta tale solo da oggi, lunedì. Poco cambia, verrebbe da dire, visto che anche stasera con ogni probabilità la seduta sarebbe andata buca per l'annuncio dell'assenza di cinque dei sette consiglieri del Carroccio. Resta strano però che il Consiglio sia stato convocato sabato per oggi. Tuttavia fino all'ultimo in Villa Casati si è cercato di capire se mettere in atto una forzatura, ossia andare in aula lo stesso e provare ad approvare un bilancio oltre la scadenza della Prefettura. Il tutto col rischio di finire nel penale e non sapere come sarebbe finita.

C'è già il nome del commissario

Intanto oggi pomeriggio è già filtrato il nome del commissario ad acta chiamato a Cologno da Saccone per approvare il bilancio consuntivo 2021: si tratta di Lydia Andreotti Loria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter