La svolta sulla "Rotonda maledetta": i commenti di Magistrelli, Borghetti e Landonio

Soddisfazione e speranza dopo l'incontro tra i sindaci di Rho, Pogliano e Lainate, il Consigliere Regionale Borghetti e i vertici di ANAS.

La svolta sulla "Rotonda maledetta": i commenti di Magistrelli, Borghetti e Landonio
Politica Rhodense, 14 Dicembre 2017 ore 17:38

Per risolvere finalmente l’annoso problema dello svincolo ormai noto come “rotonda maledetta”, sulla strada statale n.33 del Sempione, all’incrocio tra i comuni di Rho, Lainate e Pogliano Milanese, nella mattinata di martedì 12 dicembre si è avuto un importante incontro, in cui si è condivisa la bozza della soluzione progettuale finale da mandare avanti. Si attende ora per settimana prossima il disegno in bella copia che dovrà poi essere sviluppato in forma di progetto definitivo esecutivo da mandare a bando per l’appalto dell’opera

Le speranze di Magistrelli

Il Sindaco di Pogliano, Vincenzo Magistrelli, si dice molto speranzoso nella risoluzione del problema:

“Finalmente dopo tanti incidenti si spera di essere riusciti, con i sindaci di Rho e Lainate e il Consigliere Borghetti, a risolvere il problema. La “rotonda maledetta”, a mio parere, non è mai stata rotonda. È un ovaloide. Le rotonde non sono queste. È grazie alla costanza dei comuni, anche se politicamente diversi, nel voler risolvere il problema per il bene di tutti che siamo riusciti a trovare un accordo con l'ANAS. L'obiettivo è non dover più fotografare incidenti in quel tratto di strada”.

Il commento di Borghetti

Il Consigliere Regionale, Carlo Borghetti, si ritiene molto soddisfatto dei risultati che si stanno per ottenere:

“Sono molto contento che essere andato a giugno direttamente negli uffici di Anas è servito a sbloccare una situazione bloccata da troppo tempo. Ora la collaborazione tra i Comuni e l’ANAS ha portato a un passo fondamentale, e mi congratulo coi sindaci e con ANAS. Continuerò a seguire la vicenda, anche dalla Regione, finché i lavori non saranno terminati e il problema risolto”.

Il silenzio stampa di Landonio

“L'amministrazione non intende fare ulteriori commenti rispetto al comunicato diffuso da Borghetti”