Politica
Per una maggiore efficacia

Inclusione delle persone diversamente abili: Anna Pontani è la consigliera incaricata

La nomina è funzionale all’istituzione del disability manager del Comune di Legnano.

Inclusione delle persone diversamente abili: Anna Pontani è la consigliera incaricata
Politica Legnano e Altomilanese, 29 Novembre 2021 ore 11:41

Inclusione delle persone diversamente abili, ora il Comune di Legnano ha un consigliere incaricato. Si tratta di Anna Pontani.

Inclusione delle persone diversamente abili: se ne occuperà Anna Pontani

L'incarico (il sesto assegnato a un consigliere per svolgere un’attività in un campo specifico di interesse per l’Amministrazione comunale) le è stato conferito dal sindaco Lorenzo Radice. Primo compito della consigliera delegata sarà capire la consistenza numerica dei diversamente abili residenti in città e la tipologia della loro disabilità per avere dati oggettivi utili a indirizzare gli interventi. Si rafforzerà, naturalmente, l’interlocuzione con le associazioni che si occupano dei disabili per occuparsi nello specifico delle difficoltà che ognuno di loro incontra nella vita quotidiana e trovare, sulla base di questi riscontri, le prime possibili soluzioni ai disagi che oggi devono sopportare.

"Una visione precisa della situazione, per intervenire in maniera più efficace"

"Vogliamo costruire una città per tutti e l’attenzione ai diversamente abili, come verso tutti i soggetti fragili, è elemento fondamentale dell’inclusività - dichiara il sindaco Radice - Oggi in città si realizzano già interventi nell’ambito delle opere pubbliche (e penso alle tante sistemazioni dei marciapiedi fatte quest’anno) che abbattono le barriere architettoniche, ma restano situazioni della vita quotidiana, in ambiti diversi, che ereditiamo da un passato in cui la disabilità non godeva della giusta considerazione e cui bisogna porre rimedio. Con questo incarico avremo una visione più precisa della situazione; condizione, questa, indispensabile per intervenire in maniera più efficace".

Ecco quali sono i temi sui quali lavorerà la consigliera incaricata

Quattro i temi sui quali lavorerà la consigliera Pontani: abbattimento delle barriere architettoniche e promozione della mobilità; promozione dell’integrazione sociale, culturale e sportiva al di fuori degli ambiti istituzionali ordinari; promozione della collaborazione e delle sinergie tra i diversi soggetti e portatori di interesse direttamente e/o indirettamente coinvolti nel tema della disabilità per sostenere la cittadinanza attiva; definizione delle modalità attuative del disability manager.

Si tratta di un incarico propedeutico all'istituzione del disability manager

Quello affidato a Pontani, sulla base dell’ultimo punto, è quindi anche un incarico propedeutico all’istituzione del disability manager, una scelta già attuata in diversi Comuni che, prima di creare la nuova funzione, hanno impegnato assessori o consiglieri in un lavoro preparatorio che funga da base di partenza. Compito del disability manager sarà di improntare tutte le politiche, e non solo quelle in ambito sociale, all’inclusività di tutti i cittadini, guardando dal punto di vista di chi ha spesso difficoltà a fruire pienamente dei diritti di cittadinanza. Dovrà, inoltre, valorizzare l'apporto che ogni giorno le associazioni danno a Legnano, con iniziative, servizi e attività che coinvolgono anche persone con disabilità. Da ricordare che l’incarico affidato alla consigliera dovrà essere svolto in supporto al sindaco e che la stessa non avrà poteri decisionali. Per lo svolgimento dell’incarico la consigliera non riceverà alcun compenso.

Ecco chi sono e di che cosa si occupano gli altri cinque consiglieri incaricati

Di seguito i cinque incarichi conferiti dal sindaco a inizio marzo. Consulte e aggregazione giovanili: Luca Benetti; Politiche abitative e di housing sociale: Mario Brambilla; Progetto Bicipolitana: Paolo Garavaglia; Parchi e giardini pubblici inclusivi: Giacomo Pigni; Valorizzazione dei luoghi di cultura: Paolo Scheriani.