Politica
Parabiago

Incidenti in città: i dati ufficiali

Sono numeri parziali sia perché riguardano solo il primo semestre del 2021, sia perché presenti nel solo database della Polizia locale

Incidenti in città: i dati ufficiali
Politica Legnano e Altomilanese, 21 Settembre 2021 ore 15:30

Incidenti in città: i dati ufficiali rilasciati dalla Polizia locale e dal Comune, relativi al primo semestre 2021.

Incidentalità in città. Le parole dell'assessore alla Sicurezza, Barbara Benedettelli

“La raccolta e la relativa analisi dei dati sull’incidentalità -dichiara l’assessore- sono uno strumento indispensabile e importante che l’Amministrazione comunale ha per meglio definire le politiche di prevenzione e gli interventi relativi alla sicurezza stradale. Quest’anno, per la prima volta, rendiamo pubblici i dati del Targasystem che forniscono il flusso del passaggio di veicoli in città, un monitoraggio costante utile per conoscere la quantità di traffico extraurbano, di veicoli inquinanti o non in regola con revisione e assicurazione. Pubblichiamo questi dati nella settimana europea per la sicurezza stradale -prosegue Benedettelli- per essere più incisivi e richiamare tutti alla presa di coscienza osservando i danni che i comportamenti scorretti provocano. Rispettare le regole del codice della strada è una responsabilità verso se stessi e gli altri”.

Incidentalità in città. Le parole del sindaco Raffaele Cucchi

“Per quanto riguarda i dati -commenta il primo cittadino- riportiamo sotto i dettagli del primo semestre 2021, ma in generale possiamo affermare che i maggiori controlli da parte del Comando di Polizia locale, gli interventi stradali che abbiamo realizzato nei punti più nevralgici e pericolosi attraverso il tavolo permanente sulla sicurezza stradale e il monitoraggio del territorio, fanno registrare una diminuzione della media dell’incidentalità. Un lavoro che non può essere definito una volta per tutte, ma che richiede costante impegno come abbiamo fatto in questi anni. A nome dell’Amministrazione, ringrazio i nostri agenti che, tutti i giorni, si spendono professionalmente per garantire la nostra sicurezza”.

I dati

Sono numeri parziali sia perché riguardano solo il primo semestre del 2021, sia perché presenti nel solo database della Polizia locale e non delle altre forze dell’ordine. Il confronto viene fatto con l’anno 2019 perché il 2020 è stato un anno anomalo a causa del lockdown. Infatti, l’intero 2020 ha visto 125 sinistri contro una media annua di 165 rilevata sul decennio 2009-2019. Nel primo semestre 2021 sono stati registrati 72 sinistri, di cui 25 con feriti (1 con prognosi superiore ai 40 giorni). La maggior parte si sono verificati in condizioni di cielo sereno (57 su 72) e su strade urbane (69 su 72), i feriti qui sono 23.

I veicoli coinvolti

I veicoli maggiormente coinvolti sono le autovetture (101), solo in 13 casi gli autocarri. Gli utenti deboli coinvolti sono 14 (con 10 feriti). A marzo, all’incrocio tra viale della Repubblica e via Arluno, c’è stato un sinistro tra un’autovettura e un monopattino con una persona ferita, la causa è la mancata precedenza. La mancata precedenza insieme alla velocità si confermano le violazioni del Cds che provocano il maggior numero di sinistri: la seconda ne ha causati 42 su 72 con 11 feriti. Il maggior numero di feriti è provocato da tamponamenti, dovuti all’elevata velocità e dagli scontri frontali/laterali (mancata precedenza).

I periodi con più incidenti

I mesi con più sinistri sono giugno (17) e marzo (15), i giorni della settimana sono martedì (13), mercoledì (16) e venerdì (18), quest’ultimo è il giorno con il maggior numero di feriti (8). Le 18 è l’orario peggiore, ma i sinistri più gravi li abbiamo alle 16.

Le zone più a rischio sinistri

Le zone in cui la PL ha registrato più sinistri nel primo semestre 2021 sono: Viale Lombardia (10 con 5 feriti); Viale Sempione (6); le vie Marconi, Santa Maria e De Gasperi (4x); le vie Legnano, Unione, Battisti e San Michele (3x). In via Resegone nel primo semestre 2021 sono stati registrati 2 sinistri contro 4 dei semestri 2019 e 2020; calo analogo per Sant’Ambrogio dove siamo passati da 4 del 2019 a 1 del 2021, Sant’Antonio e Maggiolini da 3 a 1, Buccari da 2 a 0. Anche in via Butti nel primo semestre 2021 ci sono stati zero sinistri contro 6 del 2019 e 3 del 2020; zero scontri nel 2020 e nel 2021 anche per via Villoresi, sono stati 3 nel semestre 2019. A fronte dei cali ci sono stati aumenti significativi in via De Gasperi, da 0 del 2019 a 4 del 2021 e S. Michele, da 0 a 3. Calo importante nel coinvolgimento degli utenti deboli della strada, siamo passati da 23 nel primo semestre 2019 (10 ciclisti, 8 motociclisti, 4 pedoni e 1 motociclo) a 13 del 2021 (6 ciclisti, 5 motociclisti, 1 pedone e 1 ciclomotore).

Targasystem

Per quanto riguarda Targasystem, nelle due ultime settimane di settembre (1-14) in tutti i varchi sono transitati 1.229.695 veicoli, gran parte dei quali in passaggio ricorrente. I nuovi transiti sono 120.252. Targasystem ci dice anche quanti veicoli passano per ogni classe ambientale: Euro 0 (373 veicoli), Euro 1 (1.182), Euro 2 (9.866), Euro 3 (72.679), Euro 4 (212.631), Euro 5 (274.927), Euro 6 (599.796). I veicoli senza assicurazione, scaduta o in scadenza sono 953; i veicoli senza revisione, scaduta o in scadenza sono 1.509. Dal primo gennaio al 15 settembre 2021 la Polizia Locale durante i controlli ha emesso 722 verbali.