Cerro Maggiore

Il Comune vara il “Piano famiglia”: aiuti e agevolazioni

Ecco tutti i provvedimenti messi in campo dall'Amministrazione comunale a favore di mamme, papà e bambini

Il Comune vara il “Piano famiglia”: aiuti e agevolazioni
Legnano e Altomilanese, 20 Agosto 2020 ore 16:12

Il Comune vara il “Piano famiglia”: ecco le misure messe in campo dall’Amministrazione comunale di Cerro Maggiore.

Il Comune vara il “Piano famiglia”

Si chiama “Piano famiglia” ed è la serie di provvedimenti a sostegno dei nuclei familiari promosso dal Comune di Cerro Maggiore.
“In un periodo dove la famiglia è sempre più in difficoltà e la genitorialità diventa sempre più complicata abbiamo voluto necessariamente rivolge grande attenzione alla famiglia, nucleo costitutivo della comunità, agendo con concretezza una volta diventata sindaco – afferma il sindaco Nuccia Berra –  In questo periodo di estrema difficoltà economica e sociale abbiamo moltiplicato gli sforzi e, con importanti manovre di bilancio, siamo riusciti a finanziare tante agevolazioni concrete in supporto delle famiglie di Cerro Maggiore e Cantalupo”.
Ed ecco le iniziative: “Proprio in questi giorni è stato pubblicato sul sito ufficiale del Comune il bando per accedere al contributo economico per le  famiglie con figli iscritti ad asili privati paritari – prosegue il primo cittadino – La somma massima varierà dai 100 euro ai 200 euro e servirà al ristorno delle rette pagate nel periodo Covid.  Abbiamo voluto agevolare il più possibile le famiglie estendendo il temine di osservazione delle domanda fino al 3 ottobre. Alla domanda dovrà essere allegata la ricevuta di pagamento, rilasciata dall’asilo paritario, che attesti il pagamento della retta per un periodo compreso tra il mese di Marzo e Giugno 2020. A questa misura si aggiunge l’azzeramento di rette e contributi per i servizi scolastici comunali, effettuato in automatico incrociando i dati comunali delle iscrizioni, già in nostro possesso”.
E prosegue: “Oltre a tutto questo voglio ricordare il grande impegno economico, sociale ed organizzativo messo in campo per la realizzazione dei centri estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 15 anni compresi. Grazie al lavoro sinergico tra Comune, Parrocchie, Virtus Cantalupo, Una casa per pollicino e Corpo musicale cittadino sono state realizzate quattro differenti proposte che hanno permesso di andare incontro alle esigenze delle singole famiglie. Quattro progetti complementari e concreti che hanno permesso a bambini e ragazzi di ritrovare la socialità perduta in un’estate molto difficile. Quattro progetti in cui il comune ha investito grandi risorse (oltre 100mila euro). Devo altresì sottolineare che i progetti sono nati in un clima di incertezza normativa e senza certezze sul cofinanziamento statale (definito sui 30mila euro), ma tutti ci siamo impegnati sull’obiettivo, senza inutili polemiche, e siamo soddisfatti del risultato ottenuto”.
Per concludere il nuovo bonus bebè: ” Un progetto ambizioso in cui ho sempre creduto e che, alla prova dei fatti, funziona e soprattutto soddisfa le famiglie. Ad oggi sono stati distribuiti quasi 50 bonus bebè che i neogenitori potranno spendere presso la farmacia comunale per prodotti rivolti alla prima infanzia a cui, in accordo con la Farmacia stessa, saranno applicati prezzi calmierati. In tal modo il buono vale ancora di più! Il nostro ‘Piano per la famiglia’ è un investimento sul futuro che siamo riusciti a realizzare grazie al lavoro ed alla determinazione dell’assessore al Bilancio, Matteo Bocca, e all’unanimità d’intenti che la mia squadra ha dimostrato di avere”.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia