Politica
Rottura

Il centrodestra "scarica" il suo ex candidato sindaco Daniele Paggiaro

Alle amministrative di ottobre gareggiava per la destra, un anno dopo ha sostenuto Calenda e Renzi senza dirlo ai suoi alleati

Il centrodestra "scarica" il suo ex candidato sindaco Daniele Paggiaro
Politica Rhodense, 01 Ottobre 2022 ore 13:00

Nelle scorse settimane il consigliere comunale Claudio Scarlino e altri 8 attivisti avevano abbandonato Daniele Paggiaro e la civica SiAmoRho

Una decisione non condivisa con i suoi alleati

«Abbiamo appreso dagli organi di stampa che il consigliere Daniele Paggiaro di Siamo Rho ed ex candidato sindaco del centrodestra ha scelto di sostenere in questa campagna elettorale il «Terzo Polo» di Renzi e Calenda. Una decisione inaspettata e non condivisa con gli altri gruppi dell’opposizione, Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia, che durante le scorse elezioni amministrative hanno contribuito, ognuno con le proprie competenze, energie e soprattutto identità, nel sostenere Daniele Paggiaro come candidato sindaco». Inizia così il comunicato stampa del centrodestra di Rho «I valori con i quali abbiamo costruito tutti insieme il nostro programma amministrativo sono quelli del centrodestra, fondati sulla libertà, sull’appartenenza alla comunità locale e nazionale, sulla difesa della famiglia, sul sostegno al lavoro e all’occupazione, sulla sussidiarietà, sulla sicurezza e sulla cultura.

"Non può più rappresentare la nostra coalizione"

Valori sempre attuali e alla base del nostro agire politico, valori propri della nostra fiera identità di centrodestra, valori che non riusciamo a scorgere nei discorsi camaleontici di Renzi e Calenda, fino a qualche tempo fa due figure di spicco della dirigenza del Partito Democratico. L’allontanamento di Paggiaro dal centrodestra lo pone nella condizione irreversibile di non poter più rappresentare la nostra coalizione in Consiglio comunale. I nostri gruppi valuteranno ora le implicazioni politiche sui lavori e sugli incarichi che spettano alle forze di opposizione, prendendo atto dei numeri delle attività consiliari e degli atti presentati, che dimostrano quanto a guidare la minoranza siano Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia - affermano i tre segretari cittadini del centrodestra.

Costruiremo senza di lui un futuro alternativo alla sinistra che governa Rho

Avremmo preferito che il nostro ex candidato sindaco ci avesse comunicato di persona le sue scelte politiche future anziché apprenderle dai giornali o dalle pubblicazioni sui social. A fronte di tutto questo, non possiamo quindi accettare dichiarazioni unilaterali, come quelle apparse la scorsa settimana, da parte di chi siede in consiglio grazie ai voti portati da tutta la coalizione, simboli e candidati di centrodestra. Alle elezioni politiche appena concluse i rhodensi hanno premiato la coerenza e la compattezza del centrodestra, che nella nostra città vede impegnati quotidianamente tanti militanti e tante personalità, competenti e appassionate, con le quali continuare a costruire un futuro alternativo alla sinistra».

Nelle scorse settima anche Scarlino e altre 8 persone avevano abbandonato Paggiaro e SiAmoRho

Comunicato del centrodestra che si conclude con un auguri al consigliere Scarlino che nelle scorse settimane, insieme ad altre 8 persone ha lasciato la lista civica «SiAmoRho». Cogliamo l’occasione di augurare buon lavoro al consigliere Scarlino e agli attivisti che, nonostante la fuoriuscita da SiamoRho, continueranno ad adoperarsi per il bene della città. I rapporti umani non sono in discussione con nessuno, ma la politica non è un gioco come troppe volte invece sembra. Noi continueremo a fare opposizione con chiunque sia pronto a riconoscersi nella nostra area e a collaborare per il suo consolidamento».

Seguici sui nostri canali