Politica
Rho

Gattile: partono i lavori dopo il rogo di tre anni fa

L’area è stata recintata e nei prossimi giorni le ruspe dovrebbero iniziare a scavare. I lavori dovrebbero durare circa sei mesi

Gattile: partono i lavori dopo il rogo di tre anni fa
Politica Rhodense, 11 Novembre 2021 ore 15:11

Sono partiti nei giorni scorsi i lavori per la costruzione del nuovo gattile nell’area di via Turati dopo il devastante incendio del 27 settembre del 2018.

Gattile: partono i lavori dopo il rogo di tre anni fa

L’area è stata recintata e nei prossimi giorni le ruspe dovrebbero iniziare a scavare. I lavori dovrebbero durare circa sei mesi. "Finalmente, forse ce la facciamo: il progetto gattile, dopo aver stipulato a settembre il contratto circa il diritto di superficie, ha preso il via e se l’inverno non farà brutti scherzi e non sarà troppo rigido, per la prossima estate dovrebbe essere pronta la nuova struttura", ha affermato Paola Barbieri, una delle responsabili dell’associazione Dimensione Animale Rho che da sempre si occupa dei gatti randagi. In attesa della nuova struttura, i gatti sono ospitati in   tre container posizionati sul terreno a lato del vecchio gattile.

L'impegno del Comune

Per la realizzazione dell’opera il Comune, oltre a mettere a disposizione l’area per trent’anni a titolo gratuito, ha stanziato 150mila euro ottenuti dall’assicurazione e garantito un contributo di 25mila euro l’anno che corrisponde al contributo della vigente convenzione. Per quanto riguarda la struttura, sarà diversa dalla precedente: un edificio più grande dove si potranno ospitare almeno 100 gatti. Una struttura zoofila che avrà tutti i requisiti previsti dall’Asst, i cui tecnici sono già andati sul posto per effettuare i rilievi necessari per la realizzazione della nuova casa dei gatti.

Il lavoro delle volontarie prosegue

In attesa del completamento delle opere in via Turati, le volontarie dell’associazione Dimensione Animale Rho continuano a lavorare a favore dei randagi. «I gattini vengono allevati nelle case delle volontarie e successivamente, quando sono pronti per le adozioni, portati nei container di via Turati dove lo spazio è limitato», ha rimarcato Paola Barbieri. Con l’arrivo dell’inverno, come sempre però i problemi aumentano.

«La cosa che ci serve maggiormente in questo periodo sono le scatolette di cibo per i gattini appena nati. E poi, sempre per darci una mano nelle prossime settimane effettueremo i soliti banchetti sul territorio dove venderemo il nostro calendario per il 2022».

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter