Menu
Cerca
Il caso

Fumetto sulle Foibe a Vanzaghello: "Storia fedele"

Dopo le polemiche sulla distribuzione del fumetto "Foiba rossa" a scuola, è intervenuto l'editore: "La storia raccontata è assolutamente fedele".

Fumetto sulle Foibe a Vanzaghello: "Storia fedele"
Politica Legnano e Altomilanese, 08 Febbraio 2021 ore 14:18

Sulla vicenda del fumetto "Foiba rossa" edito da Ferrogallico, che la Giunta di Vanzaghello ha deciso di distribuire alle terze medie suscitando lo sdegno dell'Anpi, è intervenuto anche l'editore Marco Carucci.

Fumetto sulle Foibe a scuola: "La nostra è una storia fedele"

Dopo il comunicato dell'Anpi che si è schierata contro la decisione dell'Amministrazione di Vanzaghello di distribuire alle terze medie il fumetto "Foiba rossa" perché ritiene "sbagliato ricondurre il complesso tema del confine orientale ad un singolo e orribile episodio di sangue pur se altamente simbolico come quello tragico della giovane donna Norma Cossetto", è intervenuto anche l'editore Marco Carucci.

"Il fumetto è stato presentato nelle più alte sedi istituzionali; è stato adottato da decine di Comuni italiani per la distribuzione scolastica e nasce con la collaborazione di tutte le associazioni che conservano la memoria e il ricordo del sangue italiano del confine orientale. Inoltre è stato distribuito nelle scuole del Veneto e, quest'anno, anche del Friuli Venezia Giulia. La storia raccontata è assolutamente fedele a quanto verificato e sancito dalla commissione di indagine che portò nel 2005 l’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi a conferire alla Cossetto la Medaglia d’Oro al Valore civile".

"Ferrogallico? Un progetto editoriale indipendente"

Poi Carucci ha voluto sottolineare: "Il fumetto è edito da Ferrogallico, non da Altaforte. Sono due realtà editoriali differenti. Ferrogallico è un operatore culturale, un progetto editoriale, totalmente indipendente. Non è legato ad alcun movimento o partito politico. Non è organico ad alcuna organizzazione politica. Nasce libero nel 2017 e tale è rimasto. Si muove nell’alveo di quella grande famiglia culturale, intellettuale, umana e anche politica che è la 'Destra' italiana, ma lo fa senza avere padrini o padroni. Oltre alla produzione diretta di fumetti, Ferrogallico è già partner di alcune delle più importanti case editrici del maggior mercato europeo del fumetto, quello franco-belga. Ferrogallico ha portato in Italia titoli best seller in Francia come il Celine di Futuripolis-Gallimard e il Nietzsche scritto da Onfray per Le Lombard o L'Unger Khan di Crissè per Glenat (Vent d'Ouest). Inoltre ha stretto importanti partnership anche in Italia con Mondadori per la distribuzione nazionale nelle librerie e con Panini e StarShop per la distribuzione nelle fumetterie. I nostri fumetti sono stati presentati in Parlamento, in Senato, in Campidoglio ed in altre decine di sedi istituzionali di Regioni e Comuni".