Menu
Cerca

Fogna scaricata nell'Olona, Sergio Parini: "Occorreva diffida e ordinanza"

Sulla vicenda interviene l'ex sindaco di Nerviano e ora esponente della lista di opposizione "Scossa civica"

Fogna scaricata nell'Olona, Sergio Parini: "Occorreva diffida e ordinanza"
Politica Legnano e Altomilanese, 24 Settembre 2019 ore 16:43

Fogna scaricata nell'Olona, Sergio Parini di "Scossa civica" di Nerviano:  Serviva una diffida formale a Cap Holding e un'ordinanza contingibile al Consorzio Est Ticino Villoresi per l'apporto di acqua nell'alveo del fiume".

Fogna scaricata nell'Olona, interviene Sergio Parini

Anche Sergio Parini, ex sindaco di Nerviano e consigliere comunale di opposizione della lista "Scossa civica", interviene sulla vicenda della fogna scaricata nel fiume Olona dalla mattina di lunedì 23 settembre 2019, decisione presa da Cap Holding per permettere i lavori al depuratore di Canegrate.
"Una forma incisiva contro questa decisione - afferma Parini - sarebbe stata (in realtà lo sarebbe ancora) una diffida formale nei confronti di Cap Holding all'inizio dei lavori in mancanza di soluzioni certe (che non consistono certo nelle previsioni di pioggia) e un'ordinanza contingibile e urgente al Consorzio Est Ticino Villoresi per l'apporto di acqua nell'alveo del fiume Olona. Si può infatti comprendere la cortesia istituzionale ma, a fronte di tempi così stretti e dovuti al mancato preavviso da parte di Cap Holding, occorre prevedere con atti decisi e determinati senza fermasi a rassicurazioni verbali che lasciano il tempo che trovano. A proposito della mancata informazione - conclude Parini - poi sarebbe interessante verificare (se) come e perchè i comuni a valle di Canegrate non siano stati informati preventivamente ma, soprattutto, se altri soggetti (penso al Comune di Canegrate e al Consorzio Fiume Olona) sicuramente al corrente delle tempistiche avrebbero potuto-dovuto a loro volta girare la notizia".

TORNA ALL'HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE