Ex assessore Luminari spara a zero sulla giunta

Una serie di considerazioni sui primi mesi della nuova giunta legnanese fatte attraverso i social

Ex assessore Luminari spara a zero sulla giunta
Politica 11 Novembre 2017 ore 11:28

Ex assessore Pierantonio Luminari fa una serie di considerazioni sui primi mesi della nuova giunta legnanese.

Ex assessore Luminari: "In scena un festival della disinformazione"

Attraverso i social network l'ex assessore Pierantonio Luminari inizia una serie di considerazioni sui primi mesi della nuova giunta di centrodestra legnanese. "L’attuale maggioranza ha approfittato del consiglio comunale del 26 ottobre per mettere in scena un festival della disinformazione e della distrazione di massa. Così sorge una domanda: Capiamo la frustrazione di 5 anni passati alla opposizione, ma la maggioranza ha forse qualcosa da nascondere?”

Gli attacchi al governo precedente

"Se ne sono sentite di tutti i colori a proposito del governo precedente" - prosegue Luminari. "L'ex Giunta ha fatto arretrare lo sviluppo economico della città in generale ed in particolare lo sviluppo del commercio. Legnano sarebbe stata colpita da inconsolabile tristezza. La sicurezza è crollata. L’emergenza abitativa è stata trascurata, insieme alla tutela minori e alla assistenza agli anziani delle RSA. Non esiste un Piano delle Opere, il bilancio è da gettare. AMGA è stata mal gestita e va riportata ai fasti ante 2013".

Le accuse alla nuova giunta

"Quando le massime cariche istituzionali esagerano nella critica - afferma l'ex assessore Luminari - sorge il ragionevole dubbio che vogliano distogliere l’attenzione dei cittadini.  O dal fatto che la Giunta, con l'eccezione dell’assessore con delega alla Polizia Locale, abbia dormito per quattro mesi al calduccio del tanto criticato bilancio della Giunta Centinaio. O da qualche altro fatto per loro inquietante.

Gli effetti devastanti sul commercio locale della grande distribuzione

"Chi ha aperto il cuore della città all'Esselunga, che sta mettendo in ginocchio gli ultimi negozi di vicinato rimasti a Legnano? Non è stato Centinaio! Chi si è opposto all'insediamento di IKEA e dalle gallerie commerciali collegate? Centinaio! Chi ha messo attorno ad un tavolo i sindaci dei comuni dell’Alto Milanese, le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali per dare risposte? Centinaio! Ma anche Gianbattista Fratus, finché ha ricoperto il ruolo di coordinatore del Patto dei Sindaci!

Le strategie di rilancio del commercio di vicinato

Critiche anche sulle strategie di rilancio del commercio di vicinato. "Le iniziative presentate dal sindaco e dalla neo assessora Cacucci dubito che possano bastare per dissuadere i cittadini dal fare gli acquisti di Natale nei centri commerciali. Si tratta di sei km di strade illuminate a Natale e fine anno. Più una serie di eventi speciali concentrati nello stesso periodo. Il tutto per un investimento di oltre 120 mila euro - conclude l'ex assessore Luminari.