Esodo dei vigili, interviene anche il Pd

Duro attacco alla politica di Marco Ballarini

Esodo dei vigili, interviene anche il Pd
Politica 30 Novembre 2017 ore 17:43

Esodo dei vigili, interviene anche il Pd. "Da quando il Sindaco Ballarini ha iniziato il suo mandato otto Vigili hanno deciso di andarsene altrove. Per un comune come Corbetta si tratta di un numero elevatissimo", incalzano i dem.

Sì alla logica del merito, no alla caccia alle streghe

"Posto che il Pd condivide la logica del merito e dell’importanza di punire chi commette inadempienze nell’esercizio del proprio lavoro, ci domandiamo, di fronte a questi numeri, se il sindaco non stia alimentando un clima di autentica “caccia alle streghe” che spinge molti agenti ad andarsene in comuni vicini, i quali sono ben felici di accogliere personale già formato e con buona conoscenza del territorio". Il Pd richiama anche all'articolo  pubblicato la scorsa settimana da Settegiorni sugli  accessi a siti pornografici compiuti da un vigile durante l’orario lavorativo.

"Il sindaco, anziché predisporre una indagine interna volta ad individuare il colpevole, ha preferito dare il consenso alla pubblicazione dello “scandalo” mettendo così in cattiva luce, di fatto, l’intero corpo di polizia locale (ma non è possibile poi bloccare l’accesso a certi siti come avviene già da anni in migliaia di aziende? Lo sa il signor Sindaco che, nel caso, si profila anche una sua grave violazione della privacy?).Non solo: il Sindaco ha approfittato dell’occasione per rincarare la dose e sottolineare quanto sia impegnato a contrastare i fannulloni nelle pubbliche amministrazioni", aggiunge il Pd locale.

 "Un modo per farsi pubblicità"

"A noi pare evidente che questo modo di procedere sia il goffo tentativo da parte di un sindaco di farsi pubblicità cavalcando un tema che si presta ad essere urlato e raccogliere facili consensi. Peccato che questo modo di fare vada a discapito anche della sicurezza dei cittadini, dato che gli agenti sono chiamati a svolgere anche quelle funzioni di tutela della sicurezza pubblica che tanto è stata sbandierata in campagna elettorale.Ci domandiamo: quale sicurezza possa essere garantita con otto vigili in meno più uno in aspettativa? Non serve essere particolarmente attenti per osservare, a proposito, che il servizio dei vigili rimasti sia concentrato per lo più nel controllo dei Tir sulla statale e che per tutti i restanti compiti resta davvero poco spazio.Considerando che questi otto agenti persi erano per lo più impiegati in servizi esterni e data la concentrazione del corpo di polizia locale impiegata per lo più nel controllo dei varchi, come garantire adeguata presenza nel caso di emergenze gravi e importanti? (Ad esempio il recente incendio al campo Rom che ha interessato un’ampia zona). Insomma pochi i vigili rimasti e città per nulla presidiata. Altro che sicurezza!".

Occhi aperti sul personale

Il PD sta monitorando attentamente questo fenomeno "che non ci piace affatto e non ci torna su diversi punti.La nostra attenzione è rivolta non solo ai vigili ma a tutto il personale (anche amministrativo) del comune che non pare sia nelle condizioni di lavorare con la dovuta tranquillità - incalzano -. Caro sindaco punisca pure i fannulloni (e quando lo ha fatto, di fronte a casi palesi, nulla abbiamo detto) ma abbia la compiacenza, su un tema così delicato, di non fare di tutta l’erba un fascio semplicemente per farsi pubblicità spicciola e accrescere il suo ego in vista di future sue ambizioni politiche. Lavori con più riservatezza e discrezione, almeno su temi così delicati. Parole, ci rendiamo conto a Lei ignote".