Elezioni Rescaldina, Rattà: "Lista civica con i delusi da Forza Italia"

L'ex assessore annuncia la nascita di una nuova formazione che correrà in campagna elettorale: "Nuovo centro sportivo in via Melzi, piscina e una multiservizi"

Elezioni Rescaldina, Rattà: "Lista civica con i delusi da Forza Italia"
Politica Legnano e Altomilanese, 06 Marzo 2019 ore 11:36

Elezioni Rescaldina, l'annuncio dell'ex assessore Gino Rattà per le comunali del 26 maggio.

Elezioni Rescaldina, nuova lista civica: Rattà portavoce

Si profila un nuovo concorrente per le elezioni amministrative del 26 maggio aRescaldina? Se per il Movimento 5 Stelle i lavori sono ancora in corso, ufficiale è stata invece la presentazione di Gilles Ielo, candidato sindaco delle liste civiche «Vivere Rescaldina» e «Noi X Rescaldina» e di Maria Angela Franchi per il Centrodestra unito (Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia).

Le carte in tavola potrebbero cambiare, perché in campo entra una nuova lista civica, il cui portavoce è Gino Rattà. Rattà, residente a Rescaldina e militante di Forza Italia dal 1994, è stato assessore comunale a Rescaldina nel 2009 (Forza Italia), capogruppo nel 2012 (Udc) e coordinatore comunale cittadino. Ha fatto parte del gruppo «Officina della fantasia» e oggi è vicecoordinatore di "Impresa Azzurra Regione Lombardia", un’associazione che ha lo scopo di rafforzare la collaborazione tra le diverse realtà sul territorio. «Non mi candido, sono solo il portavoce di una nuova lista civica" afferma Rattà.

Gli obiettivi del gruppo

"L’obiettivo - prosegue Rattà - è quello di coinvolgere quegli elettori che non vogliono inserirsi nei soliti partiti politici. Ci saranno altri volti noti, tutti residenti sul territorio, delusi dall’attuale coordinamento di Forza Italia». Il gruppo è già al lavoro: «Stiamo lavorando su un programma elettorale molto innovativo, che prevede un nuovo centro sportivo in via Melzi con piscina a costo zero per il Comune e la creazione di una Multiservizi che raggruppi tutte le attività manutentive comunali - annuncia Rattà -. Il progetto Camc consente di monitorare i costi e controllare tutte le attività manutentive». La campagna elettorale entra nel vivo e con questa realtà si arricchisce quindi il panorama degli schieramenti in campo in vista delle elezioni comunali del 26 maggio.

TORNA ALL'HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE