Elezioni regionali: il sindaco di Malnate si candida

Samuele Astuti è ufficialmente uno dei candidati del Pd per la corsa al governo della Regione Lombardia.

Elezioni regionali: il sindaco di Malnate si candida
Politica Saronno, 23 Gennaio 2018 ore 10:42

Elezioni regionali: il sindaco di Malnate Samuele Astuti si è candidato con il Partito democratico per sostenere Giorgio Gori come governatore della Regione.

Elezioni regionali: Astuti in campo

"Poco più di dieci anni fa è cominciato il mio impegno politico con l'elezione a consigliere comunale presso il mio Comune di residenza, Malnate. Città che ho avuto, poi, l'onore di rappresentare come Sindaco per un intero mandato amministrativo, venendo riconfermato una seconda volta nel 2016. Oggi, all'avvicinarsi di un importantissimo appuntamento elettorale, quello del 4 marzo, ho preso la decisione di candidarmi al Consiglio Regionale della Lombardia". Ha commentato il sindaco, nonché segretario provinciale di Varese del Pd.

I motivi della candidatura

"Si tratta di una scelta dettata principalmente da due ordini di ragioni: primo, ritengo che l'esperienza amministrativa maturata in questi anni alla guida di uno dei comuni più popolosi della Provincia di Varese possa essere messa al servizio dei cittadini lombardi. Nel corso del mandato, con una squadra preparata e coesa, abbiamo ridotto le tasse e introdotto un nuovo modo di concepire alcuni servizi, dalla raccolta dei rifiuti alle politiche sociali, dalla mobilità sostenibile alla maggiore attenzione nei confronti degli anziani, il tutto all'interno di un progetto, quello della Città dei Bambini, che mette al centro i soggetti più deboli nella definizione di qualsiasi dinamica amministrativa. Secondo, il mio percorso professionale, improntato sulla ricerca e sull'innovazione tecnologica nei processi industriali e anche nell'ambito sanitario, dove ho contribuito alla programmazione e alla definizione dei LEA (livelli essenziali di assistenza), e più recentemente anche rappresentativa in qualità di Presidente dell'ATS Insubria (ex ASL). Tutte queste esperienze mi hanno consentito di maturare competenze utili e preziose per il nostro territorio".

Gli obiettivi per la Regione

"Ritengo che una regione come la nostra necessiti di un sostanziale cambio di passo, che solo il centrosinistra con l'appoggio alla candidatura di Giorgio Gori, è in grado di assicurare. Gli anni di governo di Maroni, infatti, sono stati poco coraggiosi, improntati sull'amministrazione dell'esistente e, nel complesso non sono riusciti ad intercettare la portata innovatrice di alcuni cambiamenti del nostro tempo, che "non sono cambi epocali, ma un vero e proprio cambio d'epoca. Anche in Lombardia si può fare, e fare davvero! Il mio impegno sarà quello di garantire questo cambio di passo e di porre maggiore attenzione al territorio, cominciando da quello della Provincia di Varese, con tutte le sue esigenze e specificità. La mia attenzione sarà rivolta soprattutto ai temi del welfare e della sanità, dei trasporti, dei frontalieri e dell'innovazione tecnologica. Impegnarmi per ricoprire una carica di tale importanza mi inorgoglisce e aumenta la mia determinazione per raggiungere questo risultato. Nel contempo, però, ho imparato che qualsiasi tipo di traguardo può essere ottenuto solo se il percorso è condiviso sin dall'inizio con una squadra di persone con la quale camminare fianco a fianco fino all'obiettivo finale".