Si vota nel 2021

Elezioni Nerviano, Edi Camillo: “Delusa dal M5S, pronta a sostenere una ‘lista coi fiocchi'”

Il capogruppo del movimento è sempre più delusa ma vuole rimanere in campo per la prossima sfida alle urne

Elezioni Nerviano, Edi Camillo: “Delusa dal M5S, pronta a sostenere una ‘lista coi fiocchi'”
Legnano e Altomilanese, 15 Novembre 2020 ore 12:15

Elezioni Nerviano, Edi Camillo annuncia la sua volontà di continuare a fare politica in vista delle comunali del 2021.

Elezioni Nerviano, l’annuncio di Edi Camillo

“Questi cinque anni di esperienza politica mi sono serviti tantissimo, mi piacerebbe continuare a fare politica. Non nascondo di essere molto delusa dal M5S, sarei porta a sostenere una squadra coi fiocchi. Una lista nuova, o del M5s ma solo se questo farà tutti i cambiamenti che noi attivisti ci aspettiamo”.
A parlare è Edi Camillo, ex candidato sindaco e attuale capogruppo del Movimento 5 Stelle, forza di opposizione, in vista delle elezioni comunali che si svolgeranno nel 2021. Non è la prima volta che la nervianese esprime tutta la sua delusione nei confronti del movimento che lei rappresenta. “In questi cinque anni di Consiglio comunale ho imparato moto – spiega Camillo – Posso dire che è stata un’esperienza politica molto buona. Mi è piaciuta e non nascondo che mi piacerebbe proseguire. Purtroppo, come già detto altre volte, il disegno politico nazionale del M5S, e parlo di obiettivi e cariche, si è allontanato da quello che era inizialmente: avremmo voluto vedere i nostri eletti più combattivi, battersi per i motivi per i quali si trovavano in quelle sedi a rappresentare i cittadini. Insomma, a oggi, il M5S non è più quella forza politica che mi ha fatto entrare in Consiglio comunale, non è più la mia idea politica. Certo, in alcuni settori di Governo hanno fatto tanto, in altri si sono un po’ lasciati andare: personalmente avrei preferito rimanere all’opposizione piuttosto che essere al Governo come hanno fatto. Non mi sento di dare giudizi azzardati, governare non è facile: ma non mi candiderò come sindaco per il M5S”.
E Camillo a mettere però sul tavolo una serie di ipotesi che potrebbero vederla protagonista: “Come ho detto mi piacerebbe continuare la mia esperienza politica. Come? Se ci fosse una lista di persone serie e preparate io la sosterrò, altrimenti non farò nulla. Non penso di volermi mettere ancora come candidato sindaco, ma nel caso ci fosse questa ‘squadra coi fiocchi’ il mio sostegno ci sarà. Poi se il M5S cambierà qualcosa potrei anche non abbandonarlo, ma devono cambiare tante cose. Insomma: sono pronta a sostenere una lista ‘coi fiocchi’ fatta di persone serie, competenti. Potrebbe essere anche una lista del M5S, ma non quello attuale perchè il cittadino deve sentirsi parte del paese, essere certo che andando in Comune trovi una mano per le sue necessità”.
Un fatto che è balzato gli occhi di tutti è che la firma del Movimento 5 Stelle non c’era nelle ultime mozioni e interpellanze congiunte presentate in Consiglio dalle altre opposizioni (ossia Tutti per Nerviano, Scossa civica, Gente per Nerviano e Nerviano in Comune), Come mai? “Ci sono state delle incomprensioni – chiarisce Camillo – Il Movimento 5 Stelle non è di destra nè di sinistra, inizialmente c’era stata una condivisione su certi argomenti ma mi sono sempre sentita esclusa, avevo la sensazione di ‘servire’ alle altre liste di opposizione. Non ho firmato quelle mozioni e interrogazioni insieme a loro ma le ho sempre sostenute”.
Che voto dare alla maggioranza uscente formata da Lega, Gin e Con Nerviano? “Darei un 5 – risponde Camillo – Purtroppo c’è stato poco ascolto: ogni persona che si trova ad amministrare un paese deve offrire occasioni di coinvolgimento della comunità e delle minoranze, ma questo non è avvenuto. Non hanno preso in considerazione niente di quello che è stato loro proposto e, in questo modo, abbiamo “perso” cinque anni di amministrazione. ‘Chi amministra decide’ è stato il motto di questa maggioranza e questo non è un motto che mi piace. Voglio invece un’Amministrazione comunale dove si possa discutere, dialogare e decidere insieme. Se come forza di minoranza faccio una proposta positiva perchè non deve essere presa in considerazione?”.
Infine Camillo ricorda con soddisfazione quanto fatto dalla sua lista in questi quasi cinque anni: “Abbiamo sempre dato retta alle persone, molti concittadini sono venuti da me per avere risposte ai loro bisogni e ho sempre cercato di aiutarli. Non ci siamo mai tirati indietro”.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia