Nei nostri comuni

Elezioni amministrative, affluenze che vanno dal 34,44 al 40,10 per cento

I dati rilevati alle 19 nei seggi di Baranzate, Bollate, Cuggiono, Legnano, Parabiago e Vittuone.

Elezioni amministrative, affluenze che vanno dal 34,44 al 40,10 per cento
Legnano e Altomilanese, 20 Settembre 2020 ore 20:45

Elezioni amministrative, ecco le affluenze alle urne rilevate alle 19.

Elezioni amministrative, l’affluenza alle 19 comune per comune

A Baranzate aveva votato il 34,44% degli aventi diritto (tre gli sfidanti: Giannicola Angelini di Alternativa per Baranzate, il primo cittadino uscente Luca Elia di Progetto per Baranzate e Franco Cesaratto di Insieme per Baranzate). A mezzogiorno, la percentuale era stata del 12,37 per cento.

Bollate il 36,89% (tre i candidati: Pierluigi Catenacci, sostenuto da Per un’Altra Bollate, Civica AmbientaLista e Bollatesi in Movimento -, il sindaco uscente Francesco Vassallo, sostenuto da Italia Viva, Partito Socialista, Partito democratico, Piano B, Uniti per Bollate e Sinistra Nuova, e Peter Guidi, sostenuto da Bollate Ideale, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega). A mezzogiorno, aveva votato il 14,96% degli aventi diritto.

Cuggiono il 40,10% (quattro gli aspiranti alla fascia tricolore: Marco Maltagliati di Prima Castelletto e Cuggiono, Maria Teresa Perletti della lista Perletti sindaco, Abramo Bellani di Agorà e Giovanni Cucchetti di Cuggiono democratica). A mezzogiorno, la percentuale dei votanti era stata del il 15,75%.

A Legnano il 38,80% (qui la sfida è a sette: Alessandro Rogora, sostenuto da Europa verde; Lucia Bertolini, portacolori della lista La Sinistra – Legnano in Comune; Carolina Toia, leader della coalizione di centrodestra formata dalla lista civica che porta il suo nome e da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia; Simone Rigamonti del Movimento 5 stelle; Franco Colombo, sostenuto dalla lista civica Franco Colombo sindaco; Franco Brumana, candidato di Legnano cambia e del Movimento dei cittadini; e Lorenzo Radice, espressione della coalizione di centrosinistra formata da riLegnano, Partito democratico e dalla lista nata dalla fusione tra Insieme per Legnano e Legnano popolare). A mezzogiorno, aveva votato il 15,74% degli aventi diritto.

A Parabiago il 36,42% (qui sono in gara il Centrodestra unito – formato dalle liste di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e AttivaMente – che punta alla riconferma del sindaco uscente Raffaele Cucchi, la lista del Pd con Ornella Venturini, +Parabiago Viva con Eleonora Pradal e la lista civica RiParabiago con Giuliano Rancilio). A mezzogiorno, la percentuale era stata del 14,51%.

Vittuone il 38,01% (tre i nomi tra cui scegliere: Laura Bonfadini di Viviamo Vittuone, Elena Lovati di Rilanciamo Vittuone e Antonio Miglio di Insieme per Vittuone). A mezzogiorno, aveva votato il 14,36% degli aventi diritto.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia