Menu
Cerca

Elezioni amministrative 2018 Bonacci si candida a Venegono

L'ex assessore di Forza Italia scioglie con anticipo la riserva. "Con Venegono" ci sarà, presto l'inizio della campagna elettorale a suon di gazebo

Elezioni amministrative 2018 Bonacci si candida a Venegono
Politica 03 Novembre 2017 ore 15:44

Iniziata ufficialmente la corsa alle prossime elezioni amministrative a Venegono Superiore. Anche l'ex asssessore Franco Bonacci pronto a candidarsi.

"Con Venegono" si prepara alle elezioni amministrative

"Ci saremo. E ci saremo per vincere". I due ex assessori di Forza Italia Franco Bonacci e Onofrio Pirrone sono intenzionati a non mancare il prossimo appuntamento con le urne. Già un mese fa si erano detti pronti a proporsi alla guida del paese per i prossimi anni, oggi c'è (quasi) l'ufficialità. "Io sarò il candidato sindaco - annuncia Bonacci - Ora stiamo costruendo una squadra di persone competenti che si mettano a disposizione per Venegono. Le porte sono aperte a tutti, tranne Forza Italia e la Lega nord del sindaco Ambrogio Crespi".

Dalle battaglie in consiglio al programma

Come la lista, anche il programma è in costruzione. Ma ci sono dei punti fermi, un percorso da seguire come delinea sempre Bonacci: "Vogliamo fare tutto ciò che in questi anni non si è fatto. Videosorveglianza, illuminazione, sicurezza stradale e lotta alle buche, per esempio. E soprattutto porre rimedio alla vicenda del trasferimento della discarica, cui ci opponemmo da subito e per il quale il sindaco ci ritirò le deleghe. Il passo più importante sarà però la partecipazione dei cittadini, quella che l'Amministrazione sinora ha sempre rifiutato e impedito".

Gazebo, informazione e incontri

La campagna elettorale inizierà già nelle prossime settimane. L'arma saranno i gazebo, in cui i due ex uomini di Forza Italia incontreranno i cittadini e spiegheranno "cosa abbiamo fatto in questi anni, e cosa non è stato fatto dalla giunta - continua Bonacci - Non solo. Saranno occasioni per raccogliere idee e proposte dei cittadini da inserire nel nostro programma". E oltre a questo, magari, per incontrare altri pronti a impegnarsi con loro e la loro lista, "Con Venegono": "Come detto le porte sono aperte a tutti. Sia chiaro però, nessuno di chi si candiderà con noi dovrà ricevere direttive di partito, nefaste per il paese come abbiamo visto in questi anni, con Forza Italia che non ci ha difesi per salvaguardare un'alleanza con la Lega a Tradate e mettendo al nostro posto due assessori esterni di Tradate e Lonate. - ricorda Bonacci - la disponibilità è massima. Ad alleanze e ai candidati. Io per primo sono pronto a fare un passo indietro qualora ci fosse qualcuno competente e con molto tempo a disposizione che voglia guidare la nostra lista alle prossime elezioni amministrative".

Gli altri schieramenti verso le elezioni

Bonacci e "Con Venegono" si stanno preparando. Gli altri? Lega e Forza Italia dovrebbero correre insieme, almeno a quanto dichiarato dal commissario venegonese Fabiano Lorenzin. Ma in quel campo c'è il grosso nodo da sciogliere sul candidato sindaco. Da una parte l'attuale primo cittadino Crespi che a giugno si era detto intenzionato a ricandidarsi, dall'altra il commissario venegonese che non sembra della stessa idea. Nel versante dell'attuale opposizione si sta lavorando per un'alleanza che va dall'area di centro rappresentata da Bruno Zoccola e Fabio Muraro alla sinistra e al centrosinistra di Roberto Restelli e Mariolina Ciantia. Un gruppo ampio, che in base ai risultati delle ultime elezioni amministrative del 2013 potrebbe riuscire a vincere a mani basse la competizione elettorale. Ma altri potrebbero essere "in agguato". Il Movimento 5 Stelle che per la prima volta potrebbe comparire sulle schede elettorali cittadine, e il gruppo dello speaker radiofonico Riccardo Pellegrini, ex uomo dell'Amministrazione Brianza (che fece cadere insieme ai consiglieri di Forza Italia) candidatosi nel 2013 con "Venegono Sociale".