Politica
Ambiente

Discarica nel Roccolo: "Inqualificabile il comportamento di Città metropolitana"

I consiglieri regionali della Lega Simone Giudici, Silvia Scurati e Curzio Trezzani intervengono sul rinnovo delle autorizzazioni per il progetto tra Casorezzo e Busto Garolfo.

Discarica nel Roccolo: "Inqualificabile il comportamento di Città metropolitana"
Politica Legnano e Altomilanese, 08 Luglio 2022 ore 08:16

Discarica nel Roccolo, "Assurdo che Città metropolitana non consideri ancora il territorio, emettendo nuove autorizzazioni".

Discarica nel Roccolo, "Città metropolitana predica bene per poi razzolare male"

A dirlo, in merito alle nuove autorizzazioni emesse per il progetto di discarica nel Plis del Roccolo, fra i comuni di Casorezzo e Busto Garolfo, da parte di Città metropolitana, sono i consiglieri regionali della Lega Simone Giudici, Silvia Scurati e Curzio Trezzani. Gli esponenti del Carroccio sottolineano inoltre che ciò avviene "mentre Regione Lombardia prevede di fatto nel nuovo Piano Cave il coinvolgimento dei Comuni e dei Plis nei progetti presentati" e "nonostante la sentenza del Tar del maggio scorso". "Ci stupisce la reattività di Città metropolitana su questa tematica - per loro stessa ammissione - complessa e articolata nei confronti della quale sarebbe stato opportuno approfondire ogni aspetto per migliorare gli interventi e renderli il meno impattante possibile sul territorio. Regione Lombardia - ricordano i consiglieri - non ha competenze dirette in fase di autorizzazioni e ha fatto tutto quanto era nelle sue competenze per modificare il Programma regionale di gestione dei rifiuti (Prgr) al fine di escludere la Rete ecologica regionale (Rer) di primo livello dalle aree sfruttabili per l’installazione delle aree di gestione rifiuti. È curioso come Città metropolitana predichi bene da un punto di vista ambientale e territoriale per poi razzolare male. Purtroppo, si è persa un’occasione e dispiace che non si sia voluto prendere tempo per esaminare le esigenze e tutti gli aspetti sollevati dai territori interessati, esprimendosi invece in tempi brevissimi. Una presa di posizione incomprensibile che chiarisce, ancora una volta, come chi governa Città metropolitana difende l’ambiente solo a parole. La Lega e Regione Lombardia saranno, come sempre per le competenze spettanti, accanto alle esigenze del territorio e dei Comuni che si vedono - come in questo caso - scavalcati da Città metropolitana".

 

Nella foto di copertina: i consiglieri regionali della Lega Curzio Trezzani, Silvia Scurati e Simone Giudici

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter