Politica
Movimento 5 stelle

Discarica nel Parco del Roccolo: "Inaccettabile che il progetto proceda solo per mano di funzionari"

Lo dichiara l'onorevole Riccardo Olgiati, mentre il consigliere regionale Massimo De Rosa si dice "esterrefatto" dalla rapidità con cui "Città metropolitana Città metropolitana ha rilasciato autorizzazioni il cui iter richiede solitamente mesi".

Discarica nel Parco del Roccolo: "Inaccettabile che il progetto proceda solo per mano di funzionari"
Politica Legnano e Altomilanese, 08 Luglio 2022 ore 07:54

Discarica nel Parco del Roccolo, Movimento 5 stelle sul piede di guerra per il rinnovo delle autorizzazioni da parte della Città metropolitana.

Discarica nel Plis del Roccolo: "Tempistiche che lasciano esterrefatti"

"Tempistiche che lasciano esterrefatti, mi chiedo se Città metropolitana sia in grado di tutelare i cittadini" è il commento del consigliere regionale pentastellato Massimo De Rosa. Dopo la sentenza del Tar dello scorso 23 maggio e nonostante l’approvazione del nuovo Piano Cave, la scorsa settimana in Regione Lombardia, per effetto del quale i Comuni e il Parco locale di interesse sovracomunale del Roccolo sono chiamati a esprimersi riguardo ai progetti relativi alla Cava di Busto Garolfo e Casorezzo, Città metropolitana ha rinnovato le autorizzazioni a procedere con il progetto della discarica. "In una settimana Città metropolitana ha rilasciato autorizzazioni il cui iter richiede solitamente mesi - prosegue De Rosa - È bastato che Solter escludesse alcuni tipi di rifiuti, affinché il progetto tornasse a procedere con inusuale rapidità. È come se quanto disposto dal Tar riguardasse una piccola modifica poco significativa, quando la richiesta in realtà comportava un sostanziale cambiamento del progetto, cambiamento per effetto del quale, secondo quanto disposto dal nuovo Piano Cave regionale, su tutto il procedimento sarebbe stato necessario interpellare i Comuni coinvolti e il Plis. Mi chiedo se Città metropolitana sia veramente un ente in grado di tutelare gli interessi di territori e comunità. Certamente non possiamo accettare che questa vicenda proceda in questo modo. Motivo per cui sto interpellando nel merito il consigliere Simone Negri, delegato all'Ambiente e Legalità di Città metropolitana, anche in virtù di quanto dichiarato in aula dall'assessore Raffaele Cattaneo che tendeva ad escludere la possibilità per Città metropolitana di procedere come poi ha fatto".

L'onorevole Olgiati: "Inaccettabile che a scegliere siano i funzionari"

Il deputato del Movimento 5 stelle Riccardo Olgiati (nella foto di copertina) aggiunge: "Inaccettabile che un progetto che vede la contrarietà del territorio e di tutti i colori politici, proceda solo per mano di funzionari".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter