Divieto di accesso per arginare le intemperanze

Cusago, il sindaco pensa a una Ztl anti-schiamazzi

Progetto da 40mila euro da avviare entro la primavera 2021: divieto d’accesso la sera e telecamere per arginare le intemperanze.

Cusago, il sindaco pensa a una Ztl anti-schiamazzi
Magenta e Abbiategrasso, 12 Luglio 2020 ore 10:00

Progetto da 40mila euro da avviare entro la primavera 2021: divieto d’accesso la sera e telecamere per arginare le intemperanze.

Cusago, il sindaco pensa a una Ztl anti-schiamazzi

Siamo in piena estate 2020 ma il sindaco di Cusago, Gianni Triulzi, è già proiettato alla prossima, estate 2021. Focus: il problema degli schiamazzi (quando va bene) e degli atti vandalici. La movida giovanile e le intemperanze estive dei ragazzi sono da sempre tema di discussione nei comuni. Chi più chi meno, deve fare i conti con il disturbo della quiete pubblica. Anche il Comune di Cusago non è esente dal problema e per limitarne l’impatto, l’amministrazione ha deciso di chiudere al traffico la piazza centrale del paese: «Istituiremo la Ztl per controllare il traffico veicolare ma soprattutto per avere un maggiore controllo e visione della vita notturna in piazza. Abbiamo chiesto i permessi necessari e stiamo vagliando alcuni preventivi. La volontà è quella di riuscire ad esser pronti per la primavera 2021. Accesso consentito solo per i veicoli dei residenti e chi avesse attività commerciali».

Da decidere gli orari di attivazione dei divieti: «Di certo ci sarà la sera, magari dopo cena – specifica Triulzi – Proprio per avere uno sguardo in più sulla piazza. Mi auguro questo possa dissuadere i ragazzi a sostare ben oltre l’orario di apertura dei locali. Il costo dell’intervento dovrebbe variare tra i 40 e i 50mila euro. Abbiamo deciso per la Ztl perché abbiamo potuto constatare che gli impedimenti fisici spesso sono aggirati o superati, quindi un sistema di rilevazione video, ci è sembrata la soluzione migliore».

Oltre al traffico in piazza, Triulzi sta provando a risolvere anche alcuni problemi di traffico delle linee telefoniche, con problemi di ricezione : «Manderemo un sollecito, l’uso dei cellulari è fondamentale, è giusto che il Comune se ne interessi» TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia