Politica

Crisi di giunta ancora aperta: la minoranza abbandona l'aula

"Il sindaco non ha avuto il coraggio politico di far votare la mozione e verificare la compattezza della sua coalizione".

Crisi di giunta ancora aperta: la minoranza abbandona l'aula
Politica Legnano e Altomilanese, 20 Febbraio 2019 ore 09:25

Crisi di giunta ancora aperta e minoranze "costrette" ad abbandonare l'aula consiliare a Legnano.

Crisi di giunta ancora aperta secondo la minoranza

"La maggioranza ci ha costretto a lasciare l'aula consiliare, lo abbiamo fatto per dignità e coerenza verso i nostri elettori". A meno di un'ora dalla conclusione del consiglio comunale di martedì 19 dicembre 2019, i gruppi di minoranza affidano a un comunicato stampa le ragioni che li hanno spinti a uscire dall'aula.
"Abbiamo presentato, uniti, una mozione di censura all'operato del sindaco, che verteva sulla mancanza di spiegazioni chiare da parte del primo cittadino in merito al rimpasto di giunta.
Non ci è stato consentito il dibattito, non ci è stato consentito di discuterne. La maggioranza non ha neppure ritenuto di dover partecipare alla conferenza dei capigruppo, della quale avevamo chiesto la convocazione per poter discutere in aula la mozione di censura.
Usciamo con una crisi di giunta ancora aperta, perché il sindaco non ha avuto il coraggio politico di far votare la mozione e verificare la compattezza della sua coalizione".

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter