Cornaredo, dimissioni per l'assessore Manfredi

"Sono orgoglioso di quello che abbiamo costruito. Ringrazio tutti i colleghi e la lista Sinistra per Cornaredo.

Cornaredo, dimissioni per l'assessore Manfredi
Politica Rhodense, 20 Marzo 2018 ore 17:10

L'assessore Manfredi si dimette: all'origine della motivazione nuovi impegni lavorativi incompatibili con il ruolo politico.

L'assessore Manfredi si dimette

Pochi minuti fa l'assessore all'istruzione Giacomo Manfredi ha rassegnato le propri dimissioni.

"Ho inviato le mie dimissioni alla mail del protocollo del Comune di Cornaredo. Questa scelta è dovuta a nuovi impegni lavorativi. Infatti sono incompatibili con il ruolo di assessore e non mi permetterebbero di poter svolgere il compito che mi è stato affidato dal Sindaco Yuri Santagostino nel giugno del 2014".

Nessuna motivazione politica

"Quindi dietro a queste dimissioni non vi sono motivazioni di tipo politico o divergenze caratteriali all'interno della giunta. Aver avuto la possibilità di collaborare con Carlo Meregalli, Christian Citterio, Mary Vono, Daniela Calvanese e Emanuele Contu è stato un onore e penso di avere imparato molto da loro. E' doveroso ringraziare anche i consiglieri comunali di maggioranza che in questi anni hanno contribuito al buon governo della nostra comunità. Sabrina Zanconi, Grilli Lia, Paolo Bugeia, Francesco Caroccia, Mariella Sferruzza, Mirko Gelsomini, Vincenzo Bongiorno, Flavio Ghezzi, Susanna Dametti e Paolo Tua".

"Orgoglioso di quello che abbiamo costruito"

"Sono orgoglioso per quello che abbiamo costruito insieme in questi anni. Ad esempio il lavoro che ho portato avanti con gli uffici e la tutta la giunta per il bene confiscato e per il grande risultato che abbiamo ottenuto. 1.261.000 euro per la ristrutturazione, nel 2015 non potevamo neanche immaginarcelo. La scelta di prendere quello stabile è stata una scelta di sana incoscienza, che forse è proprio quello che manca alla sinistra nel nostro paese. La tenacia e la nostra bravura ci ha portato ad ottenere nei due anni successivi a quella scelta i fondi per iniziare i lavori e che rimarrà una eredità indelebile della Giunta Santagostino per il comune di Cornaredo".

Un ringraziamento alla lista Sinistra per Cornaredo

"Infine per me è di fondamentale importanza ringraziare la lista Sinistra per Cornaredo che, fin dalla mia candidatura alle primarie, e in questi anni in giunta è stata al mio fianco e ha dimostrato che unire la sinistra è possibile. Sinistra per Cornaredo è stata una bella novità per il territorio cornaredese, dopo anni di divisioni è riuscita a rappresentare tutta la sinistra e ancora oggi lo fa.  Un buon auspicio per le comunali del 2019, solo unita e priva di personalismi sterili la sinistra riuscirà a dare rappresentanza alle classi sociali che vuole rappresentare.

Un grazie quindi a tutti quei compagni e quelle compagne che mi hanno accompagnato in questa esperienza da assessore: Bruno Lai, Renzo Airaghi, Elisa Leonardi, Elvira Sciancati, Rocco Romano, Corrado Bassi, Sergio Leonardi, Liana Fiori, Manuela Viviani, Mara Ghidorzi, Giovanni Proserpio, Marco Viola, Dino Davanzo, Angelina Mereghetti, Luigi Bergamaschi e tutti quei compagni e compagne che in questi anni hanno dato vita all'esperienza di Sinistra per Cornaredo che continuerà per continuare a dare voce a chi non ce l'ha".