BOLLATE CHIEDE I VACCINI

Consiglio comunale d’urgenza sulla zona rossa: “Subito i vaccini agli over 80 nel vecchio ospedale”

Vaccini agli over 80, screening di comunità, tamponi per le scuole e ristori: votata all'unanimità ieri sera, lunedì 22 febbraio, la mozione urgente che Piazza Aldo Moro invierà ora al Pirellone

Consiglio comunale d’urgenza sulla zona rossa: “Subito i vaccini agli over 80 nel vecchio ospedale”
Politica Bollatese, 23 Febbraio 2021 ore 08:49

Consiglio comunale d’urgenza sulla zona rossa: “Subito i vaccini agli over 80 nel vecchio ospedale”.

Vaccini agli over 80, screening di comunità, tamponi per le scuole e ristori

Subito i vaccini per over 80 al Presidio ospedaliero territoriale, uno screening all’intera comunità, quindi tamponi per il rientro a scuola e ristori ai commercianti. Sono le richieste che i gruppi di maggioranza che compongono il parlamentino bollatese hanno avanzato a Regione Lombardia ed autorità sanitarie tramite una mozione urgente discussa nella serata di ieri lunedì 22 febbraio, nel corso di un Consiglio comunale convocato con urgenza dal sindaco Francesco Vassallo, dopo l’ingresso della città in zona rossa da Covid sulla scia del focolaio di variante inglese che ha interessato le scuole nei giorni scorsi. Un provvedimento che ha poi portato il governatore lombardo Attilio Fontana a prendere questa drastica decisione.

Una carrellata di interventi

“Ridicolo chiudere il Pot mentre siamo in zona rossa”. E ancora: “Lombardia, sanità eccellente che ha mostrato tutte le falle”, queste le primissime battute ad opera di alcuni capigruppo della maggioranza poco prima che prendesse avvio una carrellata di interventi ad opera dei consiglieri tutti.

“Minoranze finora inascoltate: questo è il risultato”

Dopodiché hanno preso la parola le minoranze. Così Sara D’Andria, Civica ambientalista: “Attrarre medici di base, rivendendo le tariffe per l’affitto, proposta che Garbagnate Milanese ha fatto propria. Noi l’avevamo già chiesto. Cittadini ghettizzati e militarizzati”. Per bocca dei dem, Gloria Caccavale: “Attivare immediatamente gli screening di massa: le Istituzioni sono al fianco dei cittadini. Poi Pierluigi Catenacci (Per un’altra Bollate): “Perse occasioni per ragionare sui problemi che il Covid ha generato in città. Serve un confronto tra gli scranni del parlamentino. Finora proposte sempre cassate”. Catenacci è tornato quindi a chiedere una Commissione ad hoc permanente che coinvolga tutte le forze politiche.

Tutti d’accordo coi contenuti della mozione

Peter Guidi, Lega, dal canto suo, ha definito “condivisibili i contenuti della mozione. Peraltro alcune delle richieste sono in lavorazione e/o già state evase”. Quindi Silvio D’Arco, Italia Viva: “Vaccinare anziani a Bollate e procedere con gli screening a tutta la popolazione: pochi ma semplici punti. I bollatesi vogliono sapere che stiamo lavorando per loro e che saranno presto vaccinati”. Francesco Variato, di Forza Italia, che ha fatto presente come Regione Lombardia abbia avuto la possibilità di organizzarlo l’ambulatorio a Bollate. “Se la zona rossa dovesse essere prorogata – ha detto –  l’Asst è in grado di fare l’ambulatorio a Bollate solo per i residenti. E’ da precisare”. D’accordo anche Ubaldo Bartolozzi di Fratelli d’Italia.

L’esito della votazione

Dopo diversi emendamenti presentati dall’opposizione, è arrivato il voto unanime da parte dei membri del Consiglio comunale al testo.  Testo che a breve sarà inviato proprio al Pirellone.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli