Confronto tra candidati, Biondi ribatte a D’Angelo

Il sindaco di Busto Garolfo: “Noi abbiamo fatto le cose per bene, loro sono scappati dal confronto”.

Confronto tra candidati, Biondi ribatte a D’Angelo
Politica Legnano e Altomilanese, 24 Maggio 2019 ore 19:25

Confronto tra candidati: il sindaco di Busto Garolfo e candidata del gruppo ‘Busto Garolfo Paese Amico’, Susanna Biondi, risponde alle dichiarazioni della lista ‘Io sto con Busto e Olcella’ in merito al dibattito mancato.

Confronto tra candidati: Biondi risponde alla lista civica

“La ricostruzione dei fatti non è affatto falsa e fantasiosa - ha ribattuto la prima cittadina -. Io ho detto, passo per passo, quello che è accaduto. La mia ricostruzione corrisponde assolutamente alla verità. 

Inoltre, non ho chiesto il confronto immediatamente dopo la presentazione delle liste perché credevo che magari Acli o altre associazioni prendessero l’iniziativa. Mi è sembrato opportuno aspettare. Poi, a due settimane dal voto, visto che nulla si muoveva, sono stata io a proporlo e Acli si è immediatamente messa a disposizione”. 

Il ‘fitto calendario’ e gli ‘impegni istituzionali’ 

“Io non uso il mio calendario per nascondermi e non invento ‘impegni istituzionali’, come invece ha fatto chi non fa nemmeno parte delle istituzioni - ha continuato Biondi -. Il mio calendario è stato fitto per tutti questi anni e anche in questo periodo, ma ritenevo che il confronto fosse un momento chiarificatore e di trasparenza che ai cittadini andava assolutamente dato. Quindi ho fatto in maniera da poter essere disponibile in qualunque momento. 

Loro comunque si devono occupare del loro calendario, non del mio. Evidentemente, noi (il gruppo Busto Garolfo Paese Amico, ndr) siamo partiti per tempo e abbiamo fatto le cose per bene, non all’ultimo minuto come loro, che hanno creato la lista sulla scadenza della presentazione”. 

E ha aggiunto: “Sono cinque anni che ho un calendario fitto; forse ho imparato a gestirmelo meglio. Si tratta sempre di priorità”. 

I motivi del rifiuto 

“Trovo abbastanza stucchevole che oggi stiamo sempre lì a ragionare di quello - ha commentato la sindaca -. Loro hanno rifiutato (il dibattito, ndr). Il perché io non lo so, ma ho avuto l’impressione della fuga dal confronto e la confermo. Se loro non sono voluti venire perché secondo loro non sarebbe stato utile, affermino ciò e basta”. 

Un appello agli elettori   

Ha concluso Biondi: “Abbiamo condotto cinque anni di lavoro serio. L’abbiamo fatto con la massima trasparenza e raccontando la verità. Per noi parlano i fatti e non le polemiche. 

Invitiamo tutti i cittadini a darci di nuovo fiducia per poter continuare il buon lavoro iniziato in questi 5 anni. Grazie all’esperienza che abbiamo maturato, sarà un lavoro ancora più fruttuoso”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE