Insieme per Legnano

Centralina per lo smog a Legnano: “Il ‘no’ dell’assessore Cattaneo? Questione di bandiera”

La bocciatura dell'installazione dello strumento che misura gli inquinanti diventa un caso politico.

Centralina per lo smog a Legnano: “Il ‘no’ dell’assessore Cattaneo? Questione di bandiera”
Politica Legnano e Altomilanese, 20 Dicembre 2020 ore 10:41

Centralina per lo smog a Legnano: la Regione dice no.

Centralina per lo smog, bocciato l’emendamento

Il Consiglio regionale di mercoledì 16 dicembre 2020 ha bocciato l’emendamento presentato dalla consigliera regionale Elisabetta Strada, del Gruppo Lombardi civici europeisti che aveva l’obiettivo di far impegnare 60mila euro per l’installazione di una centralina di rilevamento della qualità dell’aria a Legnano e sull’Asse del Sempione. A renderlo noto è la lista civica Insieme per Legnano, da sempre sensibile a questo argomento, che ci aveva lavorato sin dal maggio scorso, quando aveva portato la questione all’attenzione della consigliera Strada evidenziando la necessità di un intervento urgente che potesse monitorare la qualità dell’aria di Legnano e del territorio circostante.

“‘No’ anche al monitoraggio, in spregio del bene comune”

“Sfumato l’emendamento, si contava di ottenere l’approvazione dell’ordine del giorno – spiega Insieme per Legnano – Nel pomeriggio di giovedì 17 dicembre la discussione è continuata. L’auspicio era di far impegnare, almeno, Regione Lombardia a effettuare, attraverso Arpa, un rilevamento in grado di confermare e monitorare le condizioni della qualità dell’aria. Si sarebbero raccolti dati utili per poi ottenere, in futuro, attesi i risultati, l’installazione della tanto desiderata
centralina. Purtroppo, durante la discussione, l’assessore Raffaele Cattaneo mutava la propria posizione e dava parere negativo all’odg presentato dalla consigliera Strada per questioni puramente di bandiera in totale spregio del bene
comune e della salute dei cittadini lombardi”.

“Ci si augura che la Regione disponga misurazioni puntuali”

“Il diretto rapporto tra i livelli di inquinamento atmosferico e le patologie respiratorie è ormai noto – prosegue Insieme per Legnano – Ci si augura che la Regione colga la necessità dell’intervento richiesto con misurazioni puntuali valutando le azioni da intraprendere a tutela della salute dei suoi cittadini soprattutto in un momento tanto delicato come questo evitando che la correlazione fra inquinamento e infezioni possa incidere ancora più pesantemente sulla salute di tutti”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità